12062725 10206503511940784 1821068631 o

CRONACA UNIONE POLISPORTIVA POLIZIANA ASD
Campionato Seconda categoria Girone N

29° GIORNATA – 28/04/2019

POLIZIANA – MONTERCHIESE E. = 0 – 2
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli (88° Pascucci), Benigni, D’Antonio, Palazzini, Milanesio, Nasorri, Trabalzini (78° Marzocchi), Rosadini (89° Rondoni), Sallami (66° Bruzzichelli), Bernetti
A disposizione: Grazzi
Allenatore: Romani
MONTERCHIESE E.: N. Conti, Osmani (78° L. Conti), Bianchi, Polchi, Scarselli, Caldari (82° Ceccantini), G. Pieracci (65° Adegboye), A. Pieracci, Ahmeti, Massetti, Panichi
A disposizione: Rossi, Alagia, J. Conti, De Stefano
Allenatore: Mearini
Arbitro: Mascelloni di Grosseto
Reti: 22° Massetti, 75° Panichi
Note: ammonito 65° Sallami; recuperi: 0’+2’

MONTEPULCIANO – Vince chi più era bisognoso dei tre punti, ovvero la Monterchiese Ercolana che rimane così aggrappata al treno dei play-out restando entro la "forbice" prevista dal regolamento. La Poliziana riesce solo a tratti a portarsi sotto porta avversaria senza incidere con la volontà di chi può ancora avere qualcosa da dire in questo campionato. Dopo pochi secondi è Sallami a presentarsi davanti a Conti ma il portiere para a terra. Sul primo corner dell'incontro i gialloverdi passano in vantaggio. Cross dalla bandierina di Panichi e Massetti svettando di testa scavalca un nugolo di avversari sotto porta che assistono impotenti alla traiettoria del pallone che si infila sotto la traversa. Per la Poliziana un tiro di Rosadini che termina alto. Panichi al 38° allarga troppo l'angolo di tiro e conclude sul fondo. Tre minuti dopo slalom di Bernetti nell'area monterchiese e tiro in porta, Conti respinge, Rosadini cerca di ribadire ma il portiere blocca. Nella ripresa padroni di casa a caccia del pareggio con Trabalzini al 47° che alza la mira, al 54° su calcio d'angolo Milanesio indirizza anche lui alto e poi è Rosadini da posizione favorevole a sfiorare soltanto il pallone di testa. Al 60° punizione a sorpresa di Bernetti, Conti respinge, riprende Sallami e palla sull'esterno del palo. La Monterchiese si rifà sotto ed al 72° è Milanesio in scivolata a togliere la palla dai piedi di Panichi presentatosi in area. Tre minuti dopo c'è il raddoppio della Monterchiese con un'azione di Ahmeti che vede l'opposizione di Pelliccione ma sulla respinta interviene Panichi che insacca. La Poliziana nel finale cerca ancora la via del gol ma non c'è nulla da fare.
Giancarlo Rubechini

28° GIORNATA – 07/04/2019

GUAZZINO – POLIZIANA = 3 – 1
GUAZZINO: Ugolini, Sestito (65° Fabiani), F. Pulcinelli, Testi (73° Tavanti), Fanotti, An. Pulcinelli, Viti (83° Nerucci), Burri, Marchi (76° Crafa), Cerulo, Al. Pulcinelli (60° Sestigiani)
A disposizione: Barbetti, Paganelli, Iammatteo
Allenatore: Bruschi
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli, (67° Trabalzini) Benigni, D’Antonio, Palazzini, Guarino, Nasorri, Capitani (73° Severini), Rosadini (83° Casini), Nigi (75° Sallami), Bernetti (87° Bozzini)
A disposizione: Biagianti, Molinari, Milanesio, Bruzzichelli
Allenatore: Romani
Arbitro: Fabbri di Arezzo
Reti: 14° Sestito, 38° Bernetti, 72° Viti, 82° Fabiani
Note: espulsi 61° Guarino e 76° Severini entrambi per fallo da ultimo uomo; ammoniti 13° Guarino per gioco falloso e 73° Pelliccione per proteste; recuperi: 1'+1'

GUAZZINO – Gara giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, la spunta il Guazzino nel finale che approfitta di una Poliziana forse un po' troppo temeraria, magari un po' ingenua che finisce in nove esponendosi al contropiede dei padroni di casa. Al 7° primi sussulti con Nigi che al limite dell'area di porta manca il pallone su cross basso di Bernetti dopo una bella triangolazione tra i due. Risponde Marchi con un traversone insidioso che Pelliccione intercetta. Alta all'11° una conclusione di Rosadini. Poi al 14° Guazzino in vantaggio. La Poliziana fatica ad uscire dalla propria area di rigore ed i padroni di casa al termine di una serie di passaggi mandano a rete il numero due Sestito che batte Pelliccione con uno splendido rasoterra in diagonale dal limite dopo aver raccolto un retropassaggio di Marchi. Al 28° Guazzino ancora pericoloso con Marchi ma Rosignoli smorza il tiro al volo del centravanti locale. Al 38° il classico gol che vale il prezzo del biglietto. Lo segna la Poliziana con il suo uomo di punta Bernetti che riceve palla dentro il cerchio di centrocampo, salta due giocatori, rapida occhiata alla porta e lungo pallonetto a scavalcare Ugolini che non poteva immaginare. 1-1 e Poliziana rinfrancata ma il Guazzino al 40° sfiora di nuovo il vantaggio con colpo di testa di Fanotti che devia sul palo più lontano una punizione calciata da almeno venticinque metri. Al 43° D'Antonio per la Poliziana difende caparbiamente palla al limite prima di concludere di poco a lato. Replica di Marchi che lanciato in profondità tira frettolosamente e non sfrutta una buona occasione. Nella ripresa dopo sette minuti calcio d'angolo per la Poliziana, tocco in mischia di Nasorri e Ugolini in traiettoria d'istinto respinge con una mano. Al 55° iniziativa di Burri palla al piede che svaria da destra verso sinistra e poi cerca la porta ma Pelliccione è sulla traiettoria e blocca. Al 61° Poliziana in dieci per l'espulsione di Guarino che cintura Viti al limite dell'area. Decisione inevitabile ma ingenuità di Palazzini che in fase di impostazione si fa soffiare palla da Cerulo il quale è lesto ad aprire al numero sette biancoazzurro. La susseguente punizione finisce leggermente alta. Al 71° un tiro-cross di Nasorri viene alzato in calcio d'angolo da Ugolini. Ribaltamento di fronte ed in azione di rimessa il Guazzino perviene al raddoppio. Burri in profondità per Fabiani che difende palla sulla mediana da due giocatori avversari per poi darla in profondità a Marchi in sospetto fuorigioco, traversone dal fondo e Viti appoggia in rete tra altri due giocatori della Poliziana che si aspettavano l'annullamento per fuorigioco. L'arbitro convalida ed ammonisce Pelliccione per proteste. Al 75° grossa occasione per la Poliziana di pareggiare ma Sellami a pochi passi dalla porta scarica su Ugolini che respinge in tuffo. Al 76° Guazzino con Cerulo va via sulla sinistra, Severini da poco entrato lo mette giù prima che entri in area. Altro rosso ed adesso per la Poliziana si fa davvero dura in nove. I ragazzi di Romani reggono fino al gol del 3-1 firmato da Fabiani che raccoglie la palla respinta dal palo colpito da Cerulo. Pelliccione evita il quarto gol su Fabiani al 91°.
Giancarlo Rubechini

27° GIORNATA – 31/03/2019

POLIZIANA – TERONTOLA = 1 – 1
POLIZIANA: Pelliccione, Severini, Benigni, Molinari (84° Guarino), Palazzini, Milanesio, Nasorri (46° Capitani), Trabalzini (91° Bruzzichelli), Rosadini, Sallami (66° Nigi), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Rosignoli, Marzocchi
Allenatore: Romani
TERONTOLA: Tiezzi, Bardelli (77° Caka), Faralli, Marchini, Celentano, Bruni, Capannini, Massarelli, Stirbei, Ismaili (87° Camilletti), Solimeno
A disposizione: Rogari, Simeone, Sofiane, Falchi
Allenatore: Gallastroni
Arbitro: Scorteccia di Firenze
Reti: 33° Solimeno, 47° Sallami
Note: ammoniti 25° Milanesio, 45° Ismaili, 61° Sallami per gioco falloso; recuperi: 2’+5’

MONTEPULCIANO – Finisce con un giusto pareggio tra due squadre con evidenti difficoltà in fase realizzativa. Dopo una prima fase di studio si dimostra leggermente più intraprendente la Poliziana che con Bernetti ci prova su calcio di punizione senza successo e poi è Rosadini a cercare il gol ad effetto ma la sua semirovesciata termina di pochissimo alta. Sul primo calcio d'angolo conquistato è però il Terontola a sbloccare il risultato con la zampata vincente di Solimeno che approfitta di un mancato rinvio di un giocatore locale. Il Terontola cerca di chiudere il primo tempo segnando un altro gol ma Masserelli e Stirbei non inquadrano lo specchio della porta. Ad inizio ripresa la Poliziana pareggia, anche qui gol sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, la sponda di Palazzini favorisce la pronta girata a rete di Sallami che realizza la sua seconda rete stagionale. Per tutta la ripresa si assiste ad una serie di conclusioni spesso fuori bersaglio o facile preda dei portieri.
Giancarlo Rubechini

26° GIORNATA – 24/03/2019

MONTECCHIO – POLIZIANA = 2 – 1
MONTECCHIO: Rossi, Maccheroncini, Botti (88° Rofani), Migliacci, D’Agostino, Cerulo, Baracchi (99° Tanini), Senserini, Volpi (96° Pulcinelli), Anderini, Pelucchini (67° Faragli)
A disposizione: De Angelis, Spensierati, Sciarri, Milan, Torquato
Allenatore: Giulianini
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli, Benigni (74° Sallami), D’Antonio, Guarino, Milanesio, Nasorri (74° Capitani), Trabalzini, Rosadini (67° Ingrande, 86° Molinari), Nigi (46° Casini), Bernetti
A disposizione: Severini
Allenatore: Romani
Arbitro: Bigi di Firenze
Reti: 5° Baracchi, 12° Nasorri, 40° Volpi
Note: gara momentaneamente interrotta dal 78° all'86° per infortunio ad Ingrande; ammoniti 39° D'Antonio, 56° Maccheroncini e 102° Guarino per gioco falloso, 95° Volpi per proteste; recuperi: 0'+12'

MONTECCHIO (Arezzo) – Si decide nel primo tempo la sfida tra Montecchio e Poliziana, confronto utile per la platonica terza piazza del campionato con le battistrada Pienza e Pieve al Toppo sempre più in fuga che in pratica "uccidono" i play-off. E' stata una Poliziana con i suoi pregi ed i suoi limiti che ha subito il gol a freddo dopo appena cinque minuti di gioco, una bella rasoiata di Baracchi sorprendente quanto fortunata che da posizione defilata manda a colpire il palo interno e quindi palla in rete. La Poliziana rimedia subito su azione dalla bandierina che manda in gol Nasorri. Il Montecchio non è irresistibile ma la Poliziana ha una sola occasione con Rosadini che colpisce il palo. A contribuire alla vittoria locale ci pensa il bomber di casa Volpi a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Nella ripresa il Montecchio legittima il risultato, la Poliziana si rende pericolosa in due circostanze con traversa di Bernetti e Milanesio che chiama Rossi alla deviazione in corner. Sfortunata nella circostanza della traversa ma troppo poco e troppo isolate le azioni della Poliziana che mette raramente in difficoltà la compagine locale. Un in bocca al lupo ad Ingrande che, entrato nel corso della ripresa, si fa male ad una spalla e deve essere portato in ospedale per le cure del caso. Il Montecchio sblocca il risultato già al 5° minuto, grande lotta a centrocampo con le squadre che si contendono la sfera, alla fine Cerulo con un gran lancio favorisce Baracchi che dal vertice dell'area lascia rimbalzare la sfera e quindi conclude al volo, la palla colpisce il palo interno e termina in rete. Gran gol. Al 9° Montecchio vicino al raddoppio con Volpi che serve al secondo palo Botti il cui tentativo sotto porta non trova soluzione. La Poliziana al 12° conquista un calcio d'angolo, batte Bernetti, svetta Nasorri di testa e palla in rete per il pareggio. Al 19° Poliziana vicina al vantaggio con Rosadini che raccoglie un bel suggerimento di Bernetti salito fin quasi sulla linea di fondo, tocco ravvicinato e palla che colpisce il palo, riprende Rosadini ma Rossi riesce a respingere la minaccia. Al 23° Volpi pericoloso su punizione manda la palla di un metro a lato. Seguono un paio di conclusioni di Senserini al 31° e 37° ma la mira è alta. Chi non fallisce è Volpi al 40° ma evidenti le ingenuità della Poliziana che si trovava in attacco, c'è un lancio in profondità che viene raccolto da Volpi che smista sulla sinistra, Guarino cattura palla ma se la fa soffiare da Anderini che va via sulla sinistra, serve in mezzo Volpi, nel frattempo salito in attacco, che dal limite supera Pelliccione con un rasoterra chirurgico. La ripresa vede una Poliziana appannata ed il Montecchio sfiora il terzo gol in più di una circostanza. Al 47° Pelucchini spedisce a lato di testa. Al 53° la Poliziana opera un break con la sfortunata traversa di Bernetti da poco oltre la tre quarti sfodera un diagonale che colpisce il legno. Poi c'è molto Montecchio. Al 69° Baracchi per Anderini e palla alle stelle. Due minuti dopo Pelliccione decisivo in uscita sul neo entrato Faragli e poi sul tiro in rapida sequenza di Senserini che devia in corner. Al 75° sciabolata di Baracchi e palla alta. Al 78° gioco fermo per un contrasto sulla tre quarti del Montecchio. Ne fa le spese Ingrande che cade male a terra subendo quella che in gergo viene definita "uscita della spalla". Entra in campo l'ambulanza che porta lo sfortunato giocatore in ospedale. Dopo quasi dieci minuti il gioco riprende e Bernetti su punizione offre un assist a Milanesio che costringe Rossi ad alzare la palla in corner. La partita prosegue fino al 102° ma non si registrano più azioni degne di nota.
Giancarlo Rubechini

25° GIORNATA – 17/03/2019

POLIZIANA – A. PIAZZE = 2 – 2
POLIZIANA: Pelliccione, Benigni (77° Severini), Guarino, D’Antonio, Palazzini, Milanesio (85° Ingrande), Capitani (78° Sallami), Trabalzini (63° Molinari), Nigi, Casini (63° Rosadini), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Rosignoli
Allenatore: Romani
A. PIAZZE: Capoccia, Cesarini, Anselmi, S. Pinzi (80° Pascucci), Batini, E. Gonnellini (72° Paolotti), G. Ferretti, Mancini, Magliozzi, Caprariu, F. Ferretti
A disposizione: M. Pinzi, Morgantini
Allenatore: Morgantini
Arbitro: Rusconi (Valdarno)
Reti: 29° Casini, 53° Magliozzi, 66° E. Gonnellini su rigore, 93° Palazzini
Note: espulso 70° Cesarini per somma di ammonizioni; ammoniti 16° Benigni, 65° Capitani per proteste, 46° p.t. Batini, 61° Cesarini per gioco falloso; recuperi: 2’+4’

MONTEPULCIANO – Con un gol di Palazzini nell'ultimo minuto di recupero la Poliziana evita la sesta sconfitta casalinga della stagione, aggancia il terzo posto in classifica ma i punti di distacco dalla seconda salgono a 16 ed i play-off sono sempre più una chimera quando ormai mancano cinque giornate al termine del campionato. La sindrome del "Bonelli" continua ad attanagliare i ragazzi di Mister Romani che non riesce ancora a trasmettere a pieno i propri propositi. Nonostante fosse l'Atletico a rendersi più pericoloso, era la Poliziana a sbloccare il risultato quasi alla mezz'ora con un gol di Casini. Gli ospiti nella ripresa tra il 53° con Magliozzi ed il 66° con un rigore di Gonnellini ribaltavano il risultato a proprio favore. Con le Piazze ridotto in dieci a partire dal 70° per l'espulsione di Cesarini, la Poliziana tirava finalmente fuori la grinta e chiudeva i biancocelesti nella propria metà campo. Quando il risultato sembrava non cambiare più, arriva il jolly di capitan Palazzini al 93° che con un tiro da fuori sorprendeva Capoccia che non accennava neppure l'intervento. Un pari comunque più utile alle Piazze in chiave salvezza che non alla Poliziana. All'11° primo sussulto dell'incontro, un'incursione di Caprariu dell'Atletico che porta il giocatore nei pressi del primo palo, doppia conclusione ravvicinata ma in entrambe i casi Pelliccione copre bene poi con l'aiuto di Palazzini blocca. Altra situazione pericolosa in area della Poliziana con Magliozzi al tiro ma Benigni riesce ad opporsi con eccessivo nervosismo che gli costa il giallo. Di nuovo Atletico al 20° con Magliozzi che quasi sotto porta spedisce di testa alto un traversone proveniente dalla destra. Al 22° si vede per la prima volta al tiro la Poliziana. E' Bernetti che su punizione guadagna un corner per la deviazione della barriera. Al 26° prima palla gol per i padroni di casa, cross lungo dal fondo di Casini, Benigni di testa rimette in mezzo per Nigi che gira prontamente a rete ma manca il bersaglio di pochi centimetri. Al 29° la Poliziana passa in vantaggio ed è un'azione ben congeniata avviata da D'Antonio a centrocampo per Bernetti, da questi a Casini e quindi a Nigi, delizioso colpo di tacco e palla che torna a Casini che con un preciso diagonale supera Capoccia. Grande azione che sembra poter dare una sterzata alla partita a favore dei padroni di casa. Invece la Poliziana torna in letargo e si rifà sotto l'Atletico che al 40° ha una palla gol con S. Pinzi che da ottima posizione ma sbilanciato tira debolmente in porta e Pelliccione blocca a terra. E pochi secondi più tardi Magliozzi si ritrova la palla sul sinistro quasi sotto porta leggermente sorpreso corregge a lato del secondo palo disperandosi. Nella ripresa dopo otto minuti l'Atletico perviene al pareggio. Rinvio di Pelliccione, palla catturata a centrocampo da F. Ferretti che riesce a servire in profondità per lo scatto di Magliozzi che entra in area e con un diagonale supera il portiere della Poliziana. I padroni di casa dopo due minuti vanno vicini al gol con Trabalzini che di testa chiama Capoccia ad una deviazione volante in calcio d'angolo sui cui sviluppi ci prova anche Milanesio ma la mira è alta. Bernetti su punizione al 62° chiama il portiere delle Piazze ad un difficile intervento che regala solo un altro angolo per la Poliziana. Padroni di casa furibondi al 65° per un calcio di rigore non concesso per un tocco con il braccio di Caprariu che devia sul nascere un cross di D'Antonio. Ribaltamento di fronte ed è concesso invece il penalty all'Atletico per un quasi spalla a spalla di Cesarini con Guarino che l'arbitro giudica eccessivamente energico da parte del difensore della Poliziana. Dal dischetto Gonnellini spiazza Pelliccione ed ospiti in vantaggio. A questo punto escono fuori gli attributi dei biancorossi chiudono le Piazze nella propria metà campo, a maggior ragione dopo il doppio giallo comminato a Cesarini al 70°. La pressione porta a un paio di occasioni, la prima al 78° con Rosadini che non riesce a deviare in porta un tiro da poco fuori l'area di D'Antonio, la seconda su punizione di Bernetti all'83° che la barriera intercetta poi Rosadini conclude sul portiere. All'86° grande opportunità per le Piazze di chiudere l'incontro con la Poliziana completamente sbilanciata in avanti, doppio intervento di Pelliccione, il secondo su Magliozzi che gli soffia il pallone dai piedi. Nell'ultimo minuto di recupero la Poliziana strappa il pareggio: rimessa laterale di Bernetti a servire Palazzini, il capitano palla al piede si accentra leggermente e poi lascia partire un sinistro che lascia impietrito Capoccia. 2-2. Poliziana ancora protesa in avanti ma ormai è finita.
Giancarlo Rubechini

24° GIORNATA – 10/03/2019

PIENZA – POLIZIANA = 2 – 2
PIENZA: Minocci, Duchini (85° Severini), Bonari, Leonardi, Anselmi, Borneo, Kokora (82° Tiberini), Cocar (73° Del Buono), Forzoni (57° Pacenti), Contemori (87° Dabaj), D’Aniello
A disposizione: Mangiavacchi, Agnoletti, Franci
Allenatore: Cresti
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli (72° Severini), Benigni, D’Antonio, Palazzini, Milanesio, Casini (64° Molinari), Trabalzini, Rosadini, Nigi (81° Sallami), Bernetti (93° Bruzzichelli)
A disposizione: Masciulli Ferri, Hoxha
Allenatore: Romani
Arbitro: Diaco di Arezzo
Reti: 4° Casini, 12° Anselmi, 30° Contemori, 92° Milanesio
Note: ammoniti 66° Molinari e 94° Severini per gioco falloso; recuperi: 2'+5'

PIENZA – Termina con un pareggio in extremis il sentitissimo derby in casa pientina tra la locale formazione del Pienza, assoluta protagonista del campionato, e la Poliziana nelle vesti di sparring partner, o squadra guastafeste se vogliamo, che ha dato filo da torcere alla capolista la quale si è vista raggiungere in pieno recupero quando ormai i giochi sembravano fatti. Chi ha vinto è stato il pubblico accorso, certamente più numeroso quello del Pienza, ma non da meno anche quello della Poliziana che ha sostenuto a gran voce i propri beniamini. La Poliziana ha aperto e chiuso le marcature, nel mezzo un Pienza, ma solo a tratti, micidiale specie in apertura che ha sfruttato la sua dote migliore, ovvero la capacità di capitalizzare al meglio le punizioni conquistate. Il demerito per i ragazzi di Cresti, in tribuna per squalifica, è stato quello di non essere riusciti a chiudere la partita contro una Poliziana che passava si in vantaggio con una straordinaria azione di Casini ma che, come ormai consuetudine, subisce l'avversario ed il Pienza già nella prima mezz'ora riusciva a ribaltare il risultato. Poi però le azioni pericolose si contavano col conta gocce, il secondo tempo trascorreva quasi anonimo fino al guizzo finale che premiava gli sforzi dei ragazzi di Romani con il pareggio raggiunto che sapeva di vittoria. Un risultato che comunque consente al Pienza di avere un ampio margine sul Pieve al Toppo mentre per la Poliziana si allontanano sempre di più le speranze di disputare i play-off. L'inizio mostra subito un Pienza "terrificante" e la Poliziana si salva con una buona dose di fortuna. Passa appena un minuto e Forzoni dialogando con i compagni entra in area ma viene chiuso in corner da Rosignoli. Dalla bandierina batte Bonari, salta Leonardi ma dietro di lui Cocar colpisce di testa e manda la palla a colpire il palo, seguono tentativi di Forzoni e Leonardi che sparano sul mucchio ma la palla per fortuna della Poliziana non entra. Passato lo spavento, al 4° minuto la Poliziana si porta in vantaggio: rimessa laterale, se ne va via Casini palla al piede che svaria da sinistra verso destra e una volta giunto al limite supera Minocci con un perfetto diagonale. Al 7° Casini ci riprova andando via sulla sinistra e poi offrendo un pallone in mezzo a Nigi che ostacolato non riesce a sfruttare. E' una Poliziana che gioca meglio, il Pienza ci mette un po' a metabolizzare lo svantaggio ed al 10° fa le prove per il pareggio con una punizione a spiovere nell'area della Poliziana battuta da Kokora che trova pronto un compagno alla deviazione in rete ma c'è il fuorigioco fischiato dal direttore di gara. Due minuti dopo D'Aniello conquista una punizione da posizione abbastanza defilata dal vertice dell'area. Batte di nuovo Kokora e questa volta l'incornata di testa di Anselmi sul secondo palo è valida ed è parità. Ora è la Poliziana a perdere i giri ed il Pienza a sciorinare il suo gioco preferito. 16° calcio d'angolo, svetta Leonardi disturbato da Rosignoli, palla sul fondo. Tre minuti dopo nitida palla gol per il Pienza sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Cocar di testa corregge in rete ma sulla linea respinge D'Antonio e poi Forzoni conclude alto. Alla mezz'ora il Pienza completa il sorpasso. Contemori si avvicina palla al piede all'area di rigore, Milanesio ne frena l'impulso con uno sgambetto. Sulla palla Contemori e Leonardi, batte Contemori, Rosignoli sulla barriera allarga una gamba e spiazza Pelliccione. Palla impazzita quindi, più autorete ma diamo comunque il merito al numero dieci del Pienza. D'Aniello al 38° tenta di mettere una seria ipoteca già prima della fine del primo tempo ma Palazzini vigila a dovere. Ripresa come detto azioni pericolose veramente poche. Si registra al 62° una staffilata di Contemori di poco a lato. Al 76° c'è un angolo per la Poliziana, batte Bernetti, Rosadini cerca la deviazione ma il pallone gli passa sotto il naso e poi su un nuovo passaggio in mezzo va al tiro ma la difesa controlla. La Poliziana torna a farsi più manovriera con gli innesti di Severini e Molinari. Quest'ultimo all'80° su retropassaggio di Rosadini effettua una conclusione tesa che Leonardi respinge di testa. Momento clou della ripresa quindi diventa il secondo minuto di recupero quando la Poliziana raggiunge il pareggio. Punizione a lunga gittata di Bernetti quasi dalla linea mediana di centrocampo, uscita a vuoto di Minocci che non evita l'inzuccata di testa di Milanesio che manda la palla in fondo al sacco.
Giancarlo Rubechini

23° GIORNATA – 03/03/2019

POLIZIANA – S. FIRMINA = 1 – 2
POLIZIANA: Pelliccione, Severini, Benigni, D’Antonio, Guarino (73° Capitani), Milanesio, Nasorri, Trabalzini, Rosadini, Nigi (66° Casini), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Rosignoli, Sallami
Allenatore: Romani
S. FIRMINA: Laurenzi, Borghesi, Mariottini, Del Gamba, Bichi, Bianchi, Mariotti, Bertini (47° Cini), Ciabattini (81° Casini), Postiglione (93° Calussi), Del Pace
A disposizione: Donnini, Terrazzani, Gallese, Ceccherini, Peruzzi
Allenatore: Squillantini
Arbitro: Di Somma (Valdarno)
Reti: 3° Trabalzini, 5° Ciabattini, 75° Bertini
Note: espulso 87° Nasorri per somma di ammonizioni; ammoniti 32° Milanesio e 92° Del Pace per ostruzionismo, 57° D’Antonio, 74° Nasorri e 90° Capitani per proteste, 71° Postiglione per comportamento scorretto; recuperi: 0’+5’

MONTEPULCIANO – Pronti via e subito due gol, uno per parte. Al 3° minuto Poliziana in vantaggio con Trabalzini che raccoglie un passaggio di Nigi al termine di una pregevole azione personale e, lasciato abbastanza solo, gira in rete. Passano due minuti ed il Santa Firmina pareggia con una discesa sulla sinistra di Postiglione che una volta nei pressi del lato corto dell'area libera al cross con un colpo di tacco Del Pace, Ciabattini sul primo palo raccoglie e gira prontamente in rete. La Poliziana, a parte il gol iniziale, non riesce ad effettuare conclusioni per buona parte dell'incontro. Il Santa Firmina sembra più incisivo ma l'episodio che cambia l'incontro arriva ad un quarto d'ora dal termine. L'arbitro fischia un calcio di punizione a favore della Poliziana sulla tre quarti avversaria, D'Antonio effettua incomprensibilmente un passaggio in direzione di un avversario che cattura palla ed avvia un'azione veloce del Santa Firmina. Bertini giunto sulla tre quarti dei locali vede farsi incontro il portiere Pelliccione che, forse con i piedi, gli toglie la palla. Il direttore di gara fischia una punizione a favore del Santa Firmina ma a questo punto avrebbe dovuto sanzionare il portiere che invece non viene neanche ammonito. Alla battuta va Cini che indirizza uno spiovente in area, Bertini colpisce sotto di testa su uscita infelice di Pelliccione che viene scavalcato e palla che finisce in porta. L'arbitro pare ravvisare un'irregolarità poi consultandosi con i giocatori del Santa Firmina indica il centrocampo e convalida la rete. Altre emozioni si concentrano intorno all'episodio chiave. Al 66° Pelliccione si lascia sfuggire la palla che colpisce il palo e quindi termina in calcio d'angolo. Due minuti dopo su cross di Bernetti, D'Antonio da ottima posizione devia malamente sul fondo. Al 77° Bernetti colpisce il palo direttamente da calcio d'angolo. Poi due grandi occasioni per la Poliziana di raggiungere il pari entrambe con Rosadini, la prima clamorosa al 79° quando si vede sotto porta sfilare il pallone senza neppure sfiorarlo, la seconda all'84° quando dopo un dribbling prolungato di Bernetti, effettua una conclusione quasi telefonata al portiere. Ennesimo fuorigioco fischiato alla Poliziana, ne fa le spese Nasorri che si vedere recapitare il secondo giallo. In conclusione Poliziana ed arbitro che incappano in una giornata infelice. Se la gode il Santa Firmina che si allontana così ancor di più dalla zona play-out. Per la Poliziana una grande occasione perduta per agganciare il terzo posto e rimanere in scia per il play-off. Adesso tutto si complica.
Giancarlo Rubechini

22° GIORNATA – 24/02/2019

ACQUAVIVA – POLIZIANA = 0 – 3
ACQUAVIVA: Valdambrini, Solini, Cozzi Lepri, Canapini, Pippi, Ligioni (54° Pomponi Bartolini, 65° L. Rosignoli), Neri (58° Mariani), Cencini (74° M. Rosignoli), Malfa, L. Mema (71° Cappelli), Fiorilli
A disposizione: Mucciarelli, Lazzerini, Calicchio, Loi
Allenatore: Schiavetti
POLIZIANA: Pelliccione, A. Rosignoli (65° Severini), Benigni (81° Capitani), D’Antonio, Guarino (76° Milanesio), Palazzini, Nasorri, Trabalzini, Rosadini (74° Casini), Nigi, Bernetti (86° Sallami)
A disposizione: Biagianti, Ingrande, Buracchi
Allenatore: Romani
Arbitro: Sbordone di Grosseto
Reti: 6° e 39° Bernetti, 47° D'Antonio
Note: ammoniti 16° Malfa, 20° A. Rosignoli, 27° Solini e 60° Palazzini per gioco falloso; recuperi: 3'+3'

ACQUAVIVA di Montepulciano – La partita perfetta la Poliziana la centra nel derbyssimo di "casa nostra" contro l'Acquaviva. La copia al rovescio della gara di andata quando i ragazzi di Schiavetti si imposero meritatamente al "Bonelli". I biancorossoblu, aiutati senza dubbio da un Bernetti in formato super, prima maniera, trovano gioco e lucidità tattica al cospetto di un Acquaviva solo a sprazzi insidiosa. Dopo la funambolica rete del numero undici della Poliziana che sbloccava il risultato quasi in apertura di gara, i padroni di casa hanno la concreta possibilità di pareggiare intorno al 20° quando a Pelliccione battuto, D'Antonio, grandissima prestazione anche la sua, allontana sulla linea di porta. Bernetti alla fine del primo tempo mette una seria ipoteca sull'esito finale dell'incontro con un'azione personale che lascia di sasso l'intera difesa azzurra. Ad inizio ripresa D'Antonio firma un gol alla "Tardelli" che permette ai biancorossoblu di passare un secondo tempo pressoché al riparo da ritorni di fiamma dei padroni di casa. Parte bene la Poliziana che al 6° si porta in vantaggio: calcio d'angolo, la palla danza nell'area dell'Acquaviva che a fatica allontana, riprende D'Antonio che smista sulla destra a Nasorri e da questi a Bernetti che si porta quasi sul fondo e poi conclude con un sinistro pazzesco che sorprende tutti e palla in rete. L'Acquaviva tre minuti dopo va vicina al pareggio sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto corto da Fiorilli per Canapini la cui esecuzione non è delle migliori, Canapini tuttavia recupera palla, al limite appoggia a Mema e da questi a bomber Fiorilli che va al tiro cogliendo in pieno la traversa. Al 21° seconda opportunità per l'Acquaviva di raggiungere il pareggio. Rosignoli commette fallo da giallo su Neri; calcio di punizione poco fuori il vertice dell'area di rigore affidato a Fiorilli che tira direttamente in porta, Pelliccione sulla traiettoria non trattiene, Malfa cerca di approfittarne da pochi passi ma Pelliccione con le gambe intercetta poi Rosignoli chiude su Canapini in corner sui cui sviluppi il colpo di testa di Mema che trova sulla linea D'Antonio ad allontanare a sua volta di testa. E' questo l'ultimo più grosso pericolo corso dalla Poliziana anche se verso la fine del primo tempo ci sarà un'altra opportunità per i padroni di casa. Al 25° Rosadini conclude centralmente su Valdambrini. Al 29° Fiorilli ci riprova ancora su calcio piazzato, Pelliccione questa volta blocca seppure in due tempi. Al 39° giunge il raddoppio della Poliziana. Dopo uno spalla a spalla di Guarino che limita l'avanzata di Fiorilli, rilancio lungo di Trabalzini dalla propria area di rigore, Ligioni sembra poter controllare ma si fa sorprendere da Bernetti che ruba palla ed avanza verso l'area acquavivana, evita con un abile dribbling Pippi, resiste al ritorno di Ligioni e supera Valdambrini con un tocco sotto del pallone. Semplicemente Monstre l'attaccante della Poliziana autore di una doppietta dopo una stagione poco florida sotto rete. Terza occasione per l'Acquaviva due minuti più tardi con Mema che recupera palla e smista a Canapini che da in profondità a Fiorilli con un pallone a campanile che l'attaccante incorna di testa facendo tremare di nuovo la traversa di Pelliccione. Acquaviva anche sfortunata che allo scadere con Canapini accarezza la palla di testa che termina tra le braccia di Pelliccione. Si va così al riposo sul rassicurante per la Poliziana doppio vantaggio con qualche rammarico tra i padroni di casa per le occasioni fallite. Ad inizio ripresa i conti si chiudono. Punizione battuta nella propria metà campo da Palazzini, D'Antonio dà indietro a Trabalzini che apre sulla sinistra per Bernetti che di testa tiene la palla in campo, Benigni dal lato corto dell'area cerca un compagno in mezzo ma Pippi di testa allontana, di gran carriera arriva D'Antonio che entra in area e con un destro al volo incrocia sul primo palo firmando una rete da cineteca. 3-0 e per la Poliziana è ormai fatta anche se l'Acquaviva non si da per vinta. La Poliziana ci prova con Rosadini in tuffo al 58° fuori bersaglio, con Nasorri al 62° che coglie l'esterno della rete e con Trabalzini al 65° il cui tiro teso leggermente deviato è controllato da Valdambrini. L'Acquaviva risponde al 67° con Malfa che conclude alto e con Fiorilli in due occasioni, la prima al 69° che vede Pelliccione effettuare una pregevole parata, e la seconda al 75° quando da pochi passi spedisce sopra la traversa. La Poliziana fa festa ma la corsa per i play-off è ancora lunga.
Giancarlo Rubechini

21° GIORNATA – 17/02/2019

POLIZIANA – C. FRATTICCIOLA = 1 – 0
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli, Benigni (74° Severini), D’Antonio, Guarino, Palazzini, Capitani (71° Ingrande), Nasorri, Rosadini (78° Buracchi), Nigi, Bernetti
A disposizione: Biagianti, Casini, Sallami, Molinari
Allenatore: Romani
C. FRATTICCIOLA: R. Pompei, Castellani, Paganini, Cosci (54° Bernardini), Nocentini, Rossi, Torniai (54° Moroni), Martinelli, Fabbroni (66° Vinerbi), Tavanti, N. Faralli
A disposizione: D. Pompei, Bigozzi, Solfanelli, Tacchini, Turchi, Betti
Allenatore: Meacci
Arbitro: Rusconi (Valdarno)
Reti: 88° Palazzini
Note: ammoniti 57° Martinelli, 66° Guarino e 85° Rosignoli per gioco falloso; recuperi: 0’+6’

MONTEPULCIANO – Tutte le emozioni si concentrano nel finale della partita. Al minuto 43° della ripresa la Poliziana, dopo non essere mai riuscita ad impegnare l'estremo difensore della Fratticciola, su azione di calcio di punizione battuto da Bernetti, la palla perviene a Nigi che restituisce la sfera al numero undici il quale con un abile gioco di gambe si accentra al limite dell'area e conclude di sinistro, Pompei potrebbe bloccare ma si fa sfuggire la sfera, Nigi si avventa sul pallone ma Pompei riesce a sottrarglielo, infine Palazzini, salito a sostegno, conclude con un diagonale secco, la palla colpisce il braccio di Faralli e termina in rete. Il Circolo Fratticciola non ci sta e sfiora il pareggio al 90° su morbido tiro cross in area di Tavanti, Faralli e Vinerbi si ostacolano e Pelliccione può bloccare la sfera con i padroni di casa che tirano un sospiro di sollievo. Infine nel recupero situazione confusa con la palla che viaggia da un'area all'altra, Tavanti cattura un lancio in avanti ed in piena area conclude a lato del secondo palo. Al 95° galoppata di Ingrande per la Poliziana che entra in area e va giù, l'arbitro lascia proseguire e dopo pochi secondi fischia la fine. Il resto della partita non offre una grande prestazione da entrambe le squadre, sembra a tratti quasi una gara di fine stagione. La prima conclusione è del Fratticciola con una girata al volo di Tavanti senza esito. Al quarto d'ora ci poteva essere il ritorno al gol di Rosadini, schierato fin dall'inizio da Mister Romani, ma la splendida semirovesciata fa terminare la sfera di poco a lato. Già al 27° il Fratticciola rischia l'autorete con Castellani che svirgola davanti a Pompei ma senza conseguenze. Nel finale del primo tempo conclusioni di Rosadini e Bernetti che non centrano lo specchio della porta. La Poliziana inizia bene la ripresa e dopo una manciata di secondi Bernetti imbeccato da Nigi conclude alto su uscita di Pompei. Ancora possibilità per i padroni di casa al 49° sempre con Bernetti al tiro che sfortunato colpisce la schiena di un avversario e la palla si impenna sul fondo. Al 52° Capitani sparacchia troppo frettolosamente sull'esterno della rete. Al 77° Bernetti, indiscutibilmente il più pericoloso per i suoi, ha un'altra grande chance per centrare la porta avversaria, fa tutto bene nell'aprirsi lo spazio per il tiro ma la conclusione termina alta.
Giancarlo Rubechini

20° GIORNATA – 10/02/2019

V. ASCIANO – POLIZIANA = 1 – 0
V. ASCIANO: Bindi, Calderini, Marcocci, Cantelli, Cipriani, Bennati, Landi, Schillaci, Boccini, Fanetti (85° Coko), Ippolito (91° De Santis)
A disposizione: Ferretti, Giustarini, Marconi, Veglio, Pricope, Volpi
Allenatore: Trapassi
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli, Benigni (52° Capitani), Trabalzini, Severini, Milanesio, Sellami, Nasorri, Nigi (70° Rosadini), Casini (76° Ingrande), Bernetti (88° Buracchi)
A disposizione: Biagianti, Guarino, Molinari
Allenatore: Romani
Arbitro: Ballerini di Siena
Reti: 47° Boccini
Note: 47° Pelliccione respinge un calcio di rigore a Boccini; 83° espulso Trabalzini per gioco falloso; ammoniti 14° Milanesio, 36° Cipriani e 90° Capitani per gioco falloso; recuperi: 1'+4'

ASCIANO (Siena) – L'esame Asciano, così come all'andata, ha dato esito negativo: Poliziana rimandata di nuovo. Risultato certamente meno severo rispetto a quello patito in autunno, quello che deve preoccupare è la scarsa propensione al gioco, incapacità della squadra di ragionare palla al piede, azioni isolate dei singoli e tanti lanci in avanti che non trovano spesso corrispondenza con i destinatari. Per Romani, alla quarta panchina, la prima vera delusione, dopo un breve tris di risultati utili senza infamia e senza lode, la conferma che purtroppo i problemi via via riaffiorano e la caratura dell'avversario non fa altro che riscoprirli. Restano comunque dieci partite al termine della stagione in cui la Poliziana avrà tutto il tempo di risolvere, o quanto meno ammorbidire, certe situazioni poco congeniali con l'obiettivo play-off sempre valido purché, per quest'ultimo, ci sia un cambio di marcia e, possibilmente, di mentalità abbastanza rapido. A parziale scusante per la Poliziana l'assenza a centrocampo di Leon D'Antonio, elemento fondamentale per dare dinamismo al reparto, e l'indisponibilità all'ultimo minuto del giovane Guarino, ormai diventato un cardine fondamentale della retroguardia. Con Nigi ingabbiato e Casini e Bernetti sotto tono anche in attacco non si è passato una giornata serena. Il gol resta sempre un tallone d'Achille della squadra. Primo tempo da sbadigli, buon per la Poliziana che anche un pareggio lo avrebbe salutato con un certo favore. Milanesio al quarto d'ora si becca un giallo per un fallo dalla cui punizione scaturisce un tiro alto di Fanetti. Si arriva al 25° quando Schillaci converge al centro sulla tre quarti e quindi fa partire un tiro che delude le attese. Al 38° dopo una punizione di Bernetti che si infrange sulla barriera, arriva il diagonale secco di Nasorri che non passa di molto lontano dal secondo palo. Nel finale di frazione la Virtus intensifica le operazioni di attacco con le conclusioni di Landi, respinta, e poi di Ippolito che termina alta. A seguire una bella azione tutta di prima dei biancoverdi che viene vanificata dal fuorigioco. Nel recupero la palla rotola nella rete della Poliziana, autore Boccini ma anche qui c'è offside. Ad inizio ripresa, dopo un minuto e poco più, l'episodio che fa volgere l'incontro a favore di padroni di casa. Azione corale della Virtus con Boccini che raccoglie un lancio dalle retrovie, smista sulla destra per Schillaci, tiro cross basso in area per l'accorrente Fanetti che controlla e appoggia indietro per Boccini che cerca di eludere il controllo di Rosignoli a cui non resta di meglio che appioppargli un calcione. Il fallo è avvenuto in piena area ed è inequivocabile il calcio di rigore che lo stesso Boccini si incarica di battere. Pelliccione intercetta e respinge ma nulla può sul ritorno dello stesso numero nove che raccoglie e scaraventa in rete. Si sveglia finalmente la Poliziana che con Severini ha un'ottima opportunità. Il giocatore, scelto all'ultimo momento per sostituire Guarino, entra in area, il portiere esce rischiando grosso ma efficace con la palla termina in fallo laterale. A seguire c'è il tiro dalla distanza di Sallami che termina tra le braccia di Bindi. La Poliziana si spinge comprensibilmente in avanti lasciando spazio al contropiede della Virtus. Al 56° su calcio piazzato da posizione defilata, svetta di testa Cantelli che indirizza sul fondo. Al 63° Cantelli per Boccini in azione rapida, salva Pelliccione con un grande intervento in corner. Due minuti dopo gioco di gambe di Ippolito nell'area poliziana ma conclusione alta. Pelliccione ha il suo bel da fare sui bombardieri della Virtus con Boccini che cerca il bis al 66° ma vola plastico il portiere a deviare. Dentro Rosadini ed al 75° l'anziano centravanti cerca di deviare di testa in porta un traversone su punizione di Bernetti ma Bindi non ha difficoltà. Ultima acuto della Virtus con Cantelli che entra in area ma Pelliccione sventa di piede. Poi l'espulsione di Trabalzini per un fallo a centrocampo che lascia la Poliziana in dieci e le squadre che non riescono più a pungere.
Giancarlo Rubechini

19° GIORNATA – 03/02/2019

POLIZIANA – CETONA 1928 = 2 – 1
POLIZIANA: Pelliccione, Rosignoli, Benigni (76° Sallami), Capitani (59° Severini), Guarino, Milanesio, Nasorri, Trabalzini, Nigi (78° Ingrande), Casini (71° Rosadini), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Palazzini, Buracchi
Allenatore: Romani
CETONA 1928: E. Baglioni, Rau, F. Spiti, Liccardi, F. Baglioni (43° Lombardi, 88° Balsamo), Cardetti (70° N. Spiti), Strano, Ceccattoni, Tommassetti (37° Mongili), E. Fanone, Maccari
A disposizione: Toppi, Piazzai, Brachi, Pellegrini, Santoro
Allenatore: Santoro
Arbitro: Storri di Arezzo
Reti: 28° Nigi, 49° Casini su rigore, 91° Maccari
Note: espulso 84° Rau per proteste; ammoniti 18° F. Spiti, 65° Maccari, 73° Benigni, 84° Rau per gioco falloso. Recupero: 2’+3’

MONTEPULCIANO – Vittoria meritata della Poliziana contro un Cetona volenteroso e poco più. I ragazzi di Romani devono attendere il minuto giusto per affondare il colpo vincente che arriva al 28° con Nigi che raccoglie un rilancio dalla difesa operato da Benigni, percorre di gran carriera la fascia destra, triangola con Bernetti, entra in area e batte Baglioni sul primo palo. Il raddoppio al 6° minuto della ripresa, fa tutto Casini che viene lanciato in profondità da Nasorri, entra in area dal lato corto, finta ai danni di Strano a cui non resta che trattenerlo fallosamente. Dal dischetto il numero dieci realizza con un rasoterra che Baglioni intuisce ma non intercetta. La Poliziana rallenta le operazioni, il Cetona trova il gol che potrebbe riaprire l'incontro con l'ex Maccari al 91°, molto contestato dai padroni di casa perché si aiuta con la mano. Ad ogni modo la Poliziana regge gli ultimi spiccioli del recupero e si assicura i tre punti. Occasioni sporadiche, la Poliziana si affaccia nell'area del Cetona per la prima volta all'8° con Nigi che non riesce a liberarsi al tiro, la palla perviene a Casini ma la difesa chiude. Al 13° tiro ad effetto di Bernetti dal limite con palla che sorvola di poco la traversa. Segue un'incursione di Nigi dal lato corto dell'area con Baglioni che di piede manda in corner. Si arriva così al 28° con la splendida galoppata di Nigi che termina con il gol che sblocca il risultato. Negli ultimi cinque minuti del primo tempo l'azione dei padroni di casa si fa più costante. Casini al 40° cerca di sfuggire alle maglie difensive del Cetona ma conquista solo un corner sui cui sviluppi opportunità per Nasorri che mira l'angolino alto ma la palla viene intercettata e quindi termina di nuovo in corner. Cetona in difficoltà con due cambi effettuati nei primi quarantacinque minuti di gioco. La Poliziana nel recupero va al tiro con Bernetti che sfiora il palo. Botta e risposta in avvio di ripresa. Cetona al tiro con Fanone senza conseguenze, risponde Bernetti che si spinge sul fondo prima di appoggiare in mezzo a Casini il cui tiro colpisce Liccardi. Al 51° il raddoppio della Poliziana su rigore conquistato e trasformato da Casini. Al 60° azione di Severini che offre a Bernetti, conclusione da ottima posizione e palla alzata in corner. Risponde il Cetona con Lombardi in contropiede che approfitta di un centrocampo locale un po' distratto ma giunto in area conclude direttamente sul fondo. All'80° Ingrande vorrebbe un calcio di rigore per un atterramento in area dopo un tentativo di sfondamento. Ammonizione per Rau all'84° per un fallo sulla tre quarti del Cetona. Il giocatore protesta e viene espulso lasciando i biancoverdi in dieci. Il Cetona allo scadere colpisce una traversa e poi su azione dalla bandierina va in gol con Maccari che devia la palla con una mano. L'arbitro non se ne avvede e concede la marcatura, inutili le vibranti proteste dei locali. Finisce l'incontro con il Cetona all'attacco ma la Poliziana salva la vittoria.
Giancarlo Rubechini

18° GIORNATA – 27/01/2019

V. TREQUANDA – POLIZIANA = 0 – 0
V. TREQUANDA: Bastreghi, Cupi, Goracci, Zambri, Lorenzini, Giomarelli, Ruzzolini, Maramai, Schiano (50° Leti), Felici (73° Rinaldi), Botarelli (51° Dyla)
A disposizione: Bartoli, Perugini, Maio, Havari
Allenatore: Paesano
POLIZIANA: Pelliccione, Severini, Benigni (78° Sallami), D’Antonio, Guarino (63° Rosignoli), Milanesio, Capitani (87° Trabalzini), Nasorri, Rosadini (80° Buracchi), Casini (68° Nigi), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Ingrande
Allenatore: Romani
Arbitro: Giovanili di Arezzo
Note: espulsi 88° D'Antonio e Goracci per somma di ammonizioni; ammoniti 7° D'Antonio, 9° Giomarelli, 68° Maramai e 93° Rosignoli per gioco falloso, 90° Rinaldi per scorrettezze; recuperi: 0'+5'

TREQUANDA (Siena) – Non sono arrivati i tre punti dalla non proibitiva trasferta di Trequanda. Su un campo di terra battuta si sono affrontate due squadre dagli obiettivi diversi. I padroni di casa solo sporadicamente e prevalentemente verso il finale hanno cercato la rete di Pelliccione senza tuttavia risultare particolarmente pericolosi. Meglio la Poliziana nel primo tempo ma i tiri verso la porta dell'ex Bastreghi arrivavano prevalentemente su calcio piazzato. Una gara non particolarmente bella che ha alla fine scontentato di più la Poliziana che la Voluntas il cui obiettivo era quello di smuovere la classifica. Le novità in casa Poliziana sono in primis l'esordio dal primo minuto in prima squadra del classe 2000 Guarino che il neo allenatore Romani gettava nella mischia insieme all'altro giovane centrocampista Capitani. L'esperimento è riuscito se non che nella ripresa doveva lasciare il campo per un risentimento muscolare che gettava in apprensione la dirigenza biancorossoblu. Dopo una conclusione alta di Botarelli al 2° minuto per la Voluntas, la Poliziana replicava al 4° minuto con una punizione calibrata di Bernetti che Bastreghi respingeva a pugni uniti. Sul proseguo dell'azione conclusione non particolarmente potente di Casini che l'estremo difensore locale bloccava a terra. Per vedere di nuovo un'azione degna di nota dobbiamo arrivare al 39°. Entrambe le retroguardie fanno buona guardia poi è la Poliziana a cercare l'accelerazione giusta andando alla conclusione con Nasorri su cross di Casini che vede la palla uscire di poco a lato. Tre minuti dopo Bernetti si libera al tiro dal limite ma Bastreghi non si fa sorprendere e respinge in tuffo. Non molto di più da segnalare nella ripresa dove la Poliziana su punizione di Bernetti sfiora il gol al 54° con la palla che sibila il montante. Per la Voluntas una buona occasione al 71° su diagonale di Leti che vede la palla passare di pochissimo a lato del secondo palo. Nel finale anche due cartellini rossi, uno per parte, comminati ai danni di D'Antonio per la Poliziana e Goracci per la Voluntas che non incidono sull'andamento degli ultimi minuti del match.
Giancarlo Rubechini

17° GIORNATA – 20/01/2019

MONTALLESE – POLIZIANA = 0 – 1
MONTALLESE: Magliozzi, Socea (46° Minetti), Massai (61° Morganti), Bakkay, Romeo, E. Bussolotti (78° Movileanu), Vagli, M. Bussolotti, Pisinicca, N. Nigi, Vannuccini
A disposizione: Biagi, Bennati, Foderini, Lembo, Marelli, Minetti, Toccaceli
Allenatore: Sberna
POLIZIANA: Pelliccione, Benigni (78° Sallami), Rosignoli, D’Antonio, Palazzini, Milanesio, Severini, Nasorri (81° Ingande), Rosadini (72° Buracchi), G. Nigi (86° Casini), Bernetti (87° Trabalzini)
A disposizione: Biagianti, Bruzzichelli, Molinari
Allenatore: Romani
Arbitro: Petrakis di Siena
Reti: 22° Nigi
Note: ammoniti 14° Romeo per fallo di mano, 20° Palazzini e 58° Bakkay per proteste, 42° M. Bussolotti, 50° Rosignoli, 63° Vannuccini, 71° E. Bussolotti e 78° N. Nigi per gioco falloso; recuperi: 2'+5'

MONTALLESE – Torna alla vittoria dopo poco più di un mese la Poliziana nel confronto che la vedeva opposta al fanalino di coda Montallese in una trasferta inedita. Il cambio nella panchina avvenuto ad inizio settimana con Matteo Romani che ha preso il posto di Giacomo Bindi, non ha prodotto almeno per il momento grandi effetti. L'avversario comunque non era un banco di prova probante per dare dei giudizi appropriati. Diciamo che probabilmente era l'avversario giusto al momento giusto per far prendere confidenza l'allenatore con il gruppo e provare alcune soluzioni. Bene la Poliziana nel primo tempo quando oltre al gol un po' fortunoso messo a segno, ha avuto altre chance di andare in rete non sfruttate per pochi centimetri. Altra musica nella ripresa dove i locali hanno messo sotto torchio i poliziani andando vicini alla rete in più di una circostanza con in special modo Bakkay che ingaggiava un duello con lo specchio della porta avversaria senza successo. Provvidenziale quasi allo scadere una bella parata di Pelliccione che salvava a tu per tu con il numero sette grigiorosso. Quindi una boccata di ossigeno per la Poliziana in chiave play-off anche se da questo momento in poi sarà necessario sbagliare il meno possibile per non incappare nella "forbice" che già sta mettendo a repentaglio il quinto posto in classifica. Si inizia con un tentativo di Rosadini di testa che termina sul fondo. Palla gol per la Poliziana al 7° con tocco di Rosadini a Nigi e da questi sulla sinistra per Benigni che va al cross per lo stesso Nigi il cui tiro di prima intenzione termina di un metro a lato. Palla gol anche per il Montallese al 14° su un calcio di punizione battuto da Pisinicca fuori dal vertice dell'area indirizzata al centro bassa, sguscia tra una selva di gambe prima di arrivare a Vagli che approfitta di un rimbalzo della sfera per colpire in semirovesciata direttamente in rete ma grande la respinta in tuffo di Pelliccione che intercetta, la palla giunge a Romeo che si aiuta con il pugno per spingere la palla in rete. Gioco fermo ed ammonizione per il giocatore grigiorosso. Calcio di rigore negato alla Poliziana al 20° per una cintura di un difensore ai danni di Benigni che entrava in area dal vertice. L'arbitro non assegna la massima punizione ed ammonisce Palazzini per proteste. Al 22° l'azione decisiva che porta al gol della Poliziana: dopo un rinvio di Magliozzi, aspra lotta a centrocampo che vede prevalere i biancorossi, con Severini che apre per Bernetti, avanzata sulla sinistra e palla in mezzo dove Giulio Nigi colpisce scoordinato, la palla rimbalza sul Nigi del Montallese e poi Magliozzi non può far nulla sul pericoloso flipper che si era innescato. La Poliziana, pur senza riuscire ad avere in pungo l'avversario, costruisce altre buone opportunità con Bernetti al 24°, Nigi alla mezz'ora, Palazzini al 38° che chiama Magliozzi alla deviazione in angolo con la punta delle dita, ed un tiro al volo di Rosadini al 42° che manda in diagonale a lato del secondo palo. Per il Montallese, un diagonale di Bakkay a lato e un tiro da ottima posizione di Pisinicca che termina tra le braccia di Pelliccione. Nella ripresa come detto i padroni di casa prendono in mano il controllo della gara reclamando già al 49° per un tocco con il braccio di Nigi in area che appare tuttavia a contatto con il corpo. A seguire il colpo di testa di Bakkay che termina a lato. Al 64° la Poliziana su traversone di Bernetti, vede il passaggio teso al centro di Palazzini che Nigi non riesce ad addomesticare deviando sopra la traversa. Al 75° Montallese sfiora la traversa con una bella girata al volo di Bakkay. Queste le occasioni più pericolose nella ripresa del Montallese che quasi allo scadere ha una nuova palla per il pareggio, sembra fatta ma Pelliccione dimostra di essere il migliore tra i suoi con una parata che fa deviare la palla sopra la traversa su conclusione ravvicinata di Bakkay.
Giancarlo Rubechini

16° GIORNATA – 13/01/2019

POLIZIANA – CITTA’ DI CHIUSI = 0 – 3
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, D’Antonio (83° Masciulli Ferri), Palazzini, Milanesio (69° Ingrande), Sellami (69° Severini), Casini (46° Benigni), Rosadini, Nigi, Bernetti
A disposizione: Biagianti, Rosignoli, Bruzzichelli, Buracchi, Grazi
Allenatore: Bindi
CITTA’ DI CHIUSI: Di Luca, Ciuffetti (78° Scarpelli), Tistarelli, Emini, L. Feri, Pazzaglia, Ferretti, Strano, Pellegrini (69° Vieira), A. Feri (83° Papi), Pucci (89° Magnoni)
A disposizione: Toppi, L. Spadea, Ciolfi, Mori, Minetti
Allenatore: Mazzuoli
Arbitro: Tavanti di Arezzo
Reti: 40° autorete Palazzini, 52° A. Feri, 66° Ferretti
Note: 28° Pelliccione para un calcio di rigore a L. Feri; espulsi 27° Santoni e 65° Tistarelli per somma di ammonizioni; ammoniti 19° Santoni, 38° Emini per gioco falloso, 35° Strano per comportamento scorretto; recuperi: 1’+4’

MONTEPULCIANO – Torna nell'anonimato la Poliziana, dopo la striscia di risultati utili conseguiti tra novembre e dicembre. Recuperati infortunati e acciaccati, la condizione e lo spirito però non sono più quelli di prima della pausa natalizia. Molti giocatori non sono in condizione, poche iniziative, poche idee e giocate. Insomma non resta che sperare che tornino in tempi migliori. Il Città di Chiusi senza infamia e senza lode assesta un tris di gol che fanno paio con l'affermazione dell'andata. La squadra di Mazzuoli parte bene con Ciuffetti che sulla sinistra crea subito grattacapi alla difesa della Poliziana. Superato questo problema la Poliziana pian piano cerca di spostare il proprio baricentro in avanti ma le conclusioni sono solo dalla distanza e sono quelle di Bernetti che alza troppo la mira. Nigi cerca di portare scompiglio nell'area avversaria ma Di Luca vigila ed al 25° chiude bene su un'iniziativa di Casini. Al 27° però l'episodio che indirizza il match. E’ il fallo di Santoni ai danni dello sgusciante Alessandro Feri che costa il secondo giallo al difensore della Poliziana ed il conseguente calcio di rigore che tuttavia Lorenzo Feri si fa parare da Pelliccione con il portiere che quindi tiene a galla i suoi. Difesa ridisegnata per la Poliziana che al 40° incappa in un secondo "infortunio", questa volta con gol. Ciuffetti torna ad affondare i propri colpi sulla fascia di competenza, si porta al cross e Palazzini in traiettoria svirgola e corregge involontariamente la sfera dentro la propria porta. Città di Chiusi che nel recupero si rende ancora pericoloso con tiri da fuori. La Poliziana rientra in campo ma la pausa non porta buone nuove. E gli ospiti ne approfittano andando vicino al raddoppio dopo due minuti con Pellegrini e cogliendolo al 52° con un colpo di testa di Alessandro Feri che non ha difficoltà ad insaccare su uno spiovente direttamente da calcio piazzato. La Poliziana è tutta su una bella rovesciata di Rosadini che colpisce in pieno il palo su azione dalla bandierina al minuto 62. Quattro minuti più tardi il terzo gol del Città di Chiusi firmato da Ferretti che fa quello che vuole nell'area di rigore con un dribbling ad irridere gli avversari e quindi infila l'angolino con Pelliccione che intercetta ma non riesce ad evitare il peggio. La Poliziana tira in porta nei minuti finali con Rosadini e Masciulli Ferri ma Di Luca non si fa sorprendere.
Giancarlo Rubechini

15° GIORNATA – 06/01/2019

POLIZIANA – PIEVE AL TOPPO = 0 – 2
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, Severini (66° Ingrande), G. Palazzini, Rosignoli (75° Nigi), Benigni (61° Sallami), D’Antonio, Rosadini, Bruzzichelli (53° Casini), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Trabalzini, Grazi
Allenatore: Bindi
PIEVE AL TOPPO: Angori, Ermini (75° M. Tiezzi), Lepri, Monaci, Menchetti (64° Micheli), Franchi, Severi, J. Palazzini, Bernacchia, Marraghini (78° Frescucci), Ricciarini (82° G. Tiezzi)
A disposizione: Paradisi, Orlandi, Torzoni, Mencucci
Allenatore: Bardelli
Arbitro: Sprinceana di S.Giovanni Valdarno
Reti: 16° Severi, 69° Bernacchia su rigore
Note: 30° Angori respinge un calcio di rigore a Bernetti. Ammoniti 40° Menchetti per proteste, 56° Lepri e 94° Franchi per gioco falloso, 76° M. Tiezzi per comportamento non regolamentare. Recuperi: 4’+4’

MONTEPULCIANO – La Poliziana incappa nella prima sconfitta dopo due mesi di risultati utili consecutivi che l'hanno proiettata in zona play-off. Per affrontare il Pieve al Toppo, diretta concorrente per i piani alti della classifica, occorreva una prestazione convincente come i biancorossi ci avevano abituato prima della sosta natalizia. Ed invece, complici acciacchi ed assenze dell'ultima ora, i ragazzi di Bindi hanno offerto pochi sprazzi di gioco e poca concretezza in zona conclusiva, condita da alcune incertezze difensive che hanno regalato la vittoria al Pieve al Toppo. I giallorossi hanno confermato la loro propensione alle gare in trasferta cogliendo la sesta affermazione lontano dalle mura amiche. Sono gli ospiti a partire con il piede giusto con Bernacchia che dopo due minuti va al cross e chiama Pelliccione ad allontanare la sfera, riprende Lepri ma la difesa chiude bene. La Poliziana guadagna terreno e tra il 10° ed il 12° si va viva nell'area del Pieve al Toppo con la coppia D'Antonio e Severini ma Angori fa buona guardia e D'Antonio non trova lo spunto vincente. Al 16° il risultato si sblocca al termine di un'azione prolungata del Pieve al Toppo nella metà campo dei padroni di casa, c'è il tiro dalla lunga distanza di Ricciarini che diventa un assist per la bella deviazione di testa di Severi che beffa Pelliccione. La Poliziana a fatica cerca di recuperare terreno e c'è una prima opportunità al 24° con D'Antonio che conquista palla su Franchi e serve Rosadini che avanza fino al limite ma al conclusione è da dimenticare. Meglio quasi alla mezz'ora quando da una rimessa laterale nasce l'azione che determina un calcio di rigore a favore della Poliziana. Rosadini restituisce palla a Bernetti che si incunea in area ed a contatto con Franchi va giù. Lo stesso Bernetti prova a trasformare la massima punizione ma tira piuttosto centrale ed Angori respinge, Franchi in scivolata rimedia e devia in calcio d'angolo. La Poliziana termina la prima frazione tutta in avanti. Fallito il pari c'è nel recupero il tiro cross di Benigni che sbatte sul palo più lontano e Rosadini che non riesce ad intercettare la sfera per il tapin. Dal canto suo il Pieve al Toppo nella ripresa legittima il vantaggio con un palo colpito dopo tre minuti da parte di Severi dalla lunga distanza dopo un traversone di Lepri non sfruttato da Ricciarini. Entra Casini e l'"anziano" attaccante cerca di portare maggiore spinta ai padroni di casa andando al tiro al 56° con la palla che sfiora il palo alla destra di Angori. Al 65° effettua un'imbucata in area per Rosadini ma c'è l'anticipo in calcio d'angolo. Tre minuti dopo l'episodio che pone la pietra sulla vittoria del Pieve al Toppo. Lungo lancio di Ricciarini dalle retrovie a pescare Bernacchia che recupera palla all'altezza del fallo laterale, resiste alla marcatura di Rosignoli, entra in area e Sallami lo sgambetta. Calcio di rigore sacrosanto che lo stesso Bernacchia trasforma impeccabilmente. La Poliziana riparte a testa bassa e su una punizione di Bernetti al 74° battuta verso l'area avversaria c'è il miracolo di Angori a tu per tu con la deviazione aerea di Rosadini. All'84° Bernacchia servito da Severi impegna Pelliccione con un bell'intervento in acrobazia. Ultimo sussulto, una punizione di Bernetti che sorvola il montante.
Giancarlo Rubechini

14° GIORNATA – 23/12/2018

MONTERCHIESE – POLIZIANA = 0 – 0
MONTERCHIESE: N. Conti, Adegboye, Bianchi, Polchi, Scarselli, Caldari, Osmani, Pieracci, Ghemari, Massetti (94° Ceccantini), Alagia (74° De Stefano)
A disposizione: Rossi, L. Conti, Socali, Pigolotti, Tiddia
Allenatore: Mearini
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, Benigni (66° Sallami), Palazzini, Rosignoli, Casini (85° Bruzzichelli), Severini (55° Capitani), Rosadini, Nigi, Bernetti
A disposizione: Biagianti, Masciulli Ferri, Ingrande, Buracchi, Grazi, Trabalzini
Allenatore: Bindi
Arbitro: Luzaj di S.Giovanni Valdarno
Note: 84° Pelliccione respinge un calcio di rigore a Ghemari; espulso 91° Scarselli per somma di ammonizioni; ammoniti 24° Pieracci e 77° Scarselli per gioco falloso, 48° Severini e 91° De Stefano per proteste, 88° Ghemari per fallo di mano; recuperi: 2'+7'

MONTERCHI (Arezzo) – Finale d'anno amarognolo per la Poliziana che scuce un risultato a reti inviolate in quel di Monterchi e deve ringraziare il proprio portiere Pelliccione se il pareggio non si sia tramutato in una sconfitta. Si sono fatte sentire oltremodo le assenze di Milanesio e D'Antonio. La squadra solo sporadicamente è riuscita a portare insidie alla porta dei gialloverdi lasciando per lunghi tratti l'iniziativa ai padroni di casa che con i loro limiti hanno provato più dei poliziani a cercare la vittoria. Episodio clou all'83° quando per la Monterchiese poteva essere fatta con l'assegnazione di un calcio di rigore. Super Pelliccione, già decisivo in precedenza nel difendere la propria porta, respingeva in tuffo l'esecuzione dal dischetto di Ghemari salvando i suoi dalla capitolazione. Finale caldo con i padroni di casa che terminavano in dieci uomini e Poliziana che cercava il colpaccio ma Conti e compagni difendevano con ordine. Mister Bindi prova a motivare i suoi, la Poliziana raggiunta la zona play-off non può che cercare la vittoria in ogni partita. E l'inizio come spesso accade non è male con Severini al tiro dopo sette minuti ma palla a lato. Riposta della Monterchiese con Bianchi ma anche per lui stesso risultato. Al 13° Poliziana pericolosa nell'area gialloverde: cross corto di Casini che manda la palla a rimbalzare sulla traversa, Rosadini raccoglie ma conclude sul fondo. La Poliziana staziona nell'area avversaria con Nigi che si presenta nei pressi di Conti dal lato corto dell'area ma il portiere chiude bene e con i piedi allontana la palla. Poi come a volte accade nel corso della prima frazione, la Poliziana lascia giocare l'avversario che tuttavia la difesa controlla senza particolari patemi. Al 21° cross di Alagia per il tocco di testa di Massetti che trova piazzato Pelliccione. Cinque minuti dopo di nuovo Alagia al cross, questa volta per Osmani che con un tocco astuto manda la palla di poco alta sopra la traversa. Pochi secondi dopo ci prova Ghemari con una girata da fuori area, la palla a campanile scende ma non quanto necessario per centrare lo specchio della porta. Al 32° si ripropone alla conclusione Osmani con un rasoterra dal limite che termina a lato non di molto. Infine, ma non ultimo per i padroni di casa, un tentativo da fuori di Massetti controllato da Pelliccione. Al 40° si rivede la Poliziana con uno scambio tra Nigi e Bernetti in quale si accentra e dal limite lascia partire un tiro che termina alto di poco. E' solo un bagliore perché nel recupero la Poliziana rischia qualcosa con l'uscita fino al limite dell'area di Pelliccione che di pugno respinge uno spiovente e col tentativo di Osmani che cerca di approfittare della porta sguarnita ma non trova lo specchio. Meno compassata e più pericolosa la manovra della Monterchiese nella ripresa. Al 52° primo intervento di una certa entità operato da Pelliccione che si oppone in bello stile ad un'incornata di Ghemari da dentro l'area di rigore iniziando la sfida con il centravanti locale. Al 65° è Massetti su punizione dall'altezza del fallo laterale a chiamare il portiere della Poliziana alla deviazione in corner. Al 68° Osmani cerca lo spazio per tirare dal limite e quando lo trova vede però terminare la sfera sul fondo. Al 79° break della Poliziana con una bella occasione per Rosadini su traversone di Casini ma il tiro teso è deviato in corner. All'81° in tuffo Sallami sfiora una clamorosa autorete simile a quella che regalò la vittoria alla Poliziana nel turno precedente contro il Guazzino. Dal corner ci prova Bianchi dal limite ma senza successo. All'83° l'episodio che potrebbe sbloccare il risultato. Ghemari lanciato in profondità elude il controllo di Palazzini e Rosignoli nel tentativo di soffiargli la palla finisce per affossare il centravanti. E' calcio di rigore che lo stesso Ghemari si incarica di battere. Ma il rasoterra alla destra di Pelliccione, non particolarmente angolato, è intuito dal portierone della Poliziana che respinge, Osmani cerca di ribadire ma in scivolata Sallami spazza. Nel primo dei sette minuti di recupero Poliziana pericolosa con un tiro a botta sicura di Nasorri servito da uno spiovente di Santoni, Bianchi e Scarselli tagliano la strada alla traiettoria del pallone che termina in fallo laterale. Poi è Sallami con un abile gioco di gambe a creare apprensione nella difesa della Monterchiese al termine della cui azione senza esito si accende un capannello che porta all'espulsione per somma di ammonizioni ai danni di Scarselli e locali in dieci nei restanti minuti di recupero. Ultimo sussulto proprio pochi istanti dal triplice fischio di chiusura con un nuovo tentativo di testa di Ghemari su cross di Osmani ma Pelliccione ben piazzato blocca.
Giancarlo Rubechini

13° GIORNATA – 16/12/2018

POLIZIANA – GUAZZINO = 2 – 1
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, Severini (26° Benigni), G. Palazzini, Milanesio, Casini (67° Buracchi), D’Antonio, Rosadini (90° Sallami), Nigi (73° Bruzzichelli), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Rosignoli, Masciulli Ferri, Grazi, Ingrande
Allenatore: Bindi
GUAZZINO: Ugolini, Sestigiani, An. Pulcinelli (87° Tavanti), Nerucci (55° Al. Pulcinelli), Fanotti, F. Pulcinelli, Fabiani, Burri (90° Natalizi Baldi), Marchi, Cerulo (85° Micheli), Crafa (63° Viti)
A disposizione: Barbetti, Iammatteo, Sestito, Micheli, Paganelli
Allenatore: Bruschi
Arbitro: Lachi di Siena
Reti: 33° Benigni, 35° An. Pulcinelli, 86° autorete Fanotti
Note: ammoniti 55° Milanesio, 57° Crafa, 81° Cerulo, 94° F. Pulcinelli per gioco falloso, 94° Ugolini per proteste; recuperi: 2’+4’

MONTEPULCIANO – Quarta vittoria consecutiva per la Poliziana sempre più proiettata in zona play-off. Per ritrovare una simile performance bisogna andare indietro di otto anni, ovvero al termine del girone di andata del campionato di promozione 2010/2011 quando l'allora squadra di Fortini riuscì a raggiungere un temporaneo quarto posto in classifica. Nel big-match della 13^ giornata la Poliziana ha ragione del Guazzino nei minuti finali quando dai piedi del classe 2000 Bruzzichelli nasce il gol della vittoria complice una deviazione di testa di Fanotti che corregge clamorosamente nella propria porta. Bene i padroni di casa nel primo tempo con un Casini ispirato che mette lo zampino in quasi tutte le azioni offensive, una delle quali frutta il vantaggio a firma di Benigni, entrato da appena sette minuti al posto di Severini che si faceva male in un'altra azione da rete della Poliziana. In precedenza intorno al quinto minuto c'è assedio nell'area del Guazzino con un tiro di Casini respinto da Ugolini, quindi Nigi servito in area da Severini conclude ma ancora il portiere del Guazzino un tuffo dice di no. Al 13° Rosadini va giù in area, l'arbitro lascia proseguire poi Casini conclude sul fondo. Al 20° Casini per Severini che in piena area al momento del tiro viene contrastato. Il numero quattro accusa il colpo e dopo pochi minuti è costretto a lasciare il posto a Benigni. Un cambio che porta bene alla Poliziana. Al 33° Benigni effettua una rimessa laterale, scambia con Bernetti e poi palla a Casini che si porta sul fondo. Benigni segue intelligentemente l'azione e viene servito in area per la pronta deviazione rasoterra in rete. Il vantaggio della Poliziana dura pochissimo. Sul primo corner battuto dal Guazzino da parte di Cerulo, c'è la deviazione vincente di testa di Andrea Pulcinelli che inganna la pur posizionata difesa locale. Nella ripresa al 6° Rosadini cerca la semirovesciata ad effetto su traversone di Nigi, bello il gesto ma purtroppo manca la palla. Al 54° progressione di Bernetti sulla destra e poi cerca di servire un compagno in mezzo ma la palla carambola su una gamba di F. Pulcinelli e poi colpisce il palo. Il Guazzino viene fuori e due minuti dopo Cerulo su punizione chiama Pelliccione ad una impegnativa deviazione in corner. Poi è Milanesio a salvare su Fabiani al tiro a botta sicura da pochi passi. Scampato il pericolo i padroni di casa nel finale si ripropongono alla conclusione con Casini e Bernetti fino all'episodio all'86° che li riporta definitivamente in vantaggio con Santoni che smista sulla destra per Bruzzichelli, cross al centro e colpo di testa in tuffo di Fanotti che Ugolini cerca di intercettare ma inutilmente.
Giancarlo Rubechini

12° GIORNATA – 09/12/2018

TERONTOLA – POLIZIANA = 0 – 2
TERONTOLA: Tiezzi, Capannini, Faralli, Bejko (74° Caka), Celentano, Cela, Salvietti, Vanni (83° Moretti), Stirbei, Ismaili, Simeone (46° Solimeno)
A disposizione: Rogari, Marchini, Bardelli, Kurti, Bruni, Camilletti
Allenatore: Gallastroni
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, Benigni (70° Sellami), Palazzini, Milanesio, Casini (61° Severini), D’Antonio, Rosadini (76° Buracchi), Nigi (87° Capitani), Bernetti
A disposizione: Biagianti, Rosignoli, Capitani, Bruzzichelli, Grazi
Allenatore: Bindi
Arbitro: Pezzatini di S.Giovanni Valdarno
Reti: 65° Nigi, 86° Sellami
Note: espulso 85° Capannini per somma di ammonizioni; ammoniti 33° Milanesio, 46° p.t. Capannini, 55° D’Antonio e 77° Vanni per gioco falloso. Recuperi: 1’+4’

TERONTOLA (Arezzo) – Terza vittoria consecutiva all'inglese per la Poliziana. Dopo Atletico Piazze e Montecchio, a subire l'uno-due della squadra di Mister Bindi è il Terontola che mantiene la squadra biancorossoblu aggrappata al gruppone di vertice. Una gara che la Poliziana ha interpretato bene sin dalle battute iniziali mancando il vantaggio in diverse occasioni con il suo andamento ad alti e bassi che in fase di rilassamento dà la possibilità all'avversario di affacciarsi nella propria area di rigore. Alla fine nella ripresa sblocca Nigi, al suo secondo centro stagionale dopo quello di due settimane fa in quel di Piazze, e nei minuti finali consolida il risultato un gran gol di Sellami, entrato nel corso del secondo tempo, che centra la porta con un tiro-cross da cineteca. Una Poliziana in salute quindi che potrebbe far rivedere i piani di rafforzamento della squadra che in questo momento potrebbero non essere necessari e convincere la dirigenza che la squadra così com'è potrebbe continuare a fare bene. Il Terontola non è stato un banco di prova importante. La squadra di Gallastroni, a parte un buon inizio di ripresa, non ha quasi mai messo in difficoltà la Poliziana che può guardare con fiducia ai prossimi impegni ad iniziare da quello di domenica prossima, il big match della giornata con il Guazzino. Al 5° angolo per la Poliziana, palla in mezzo per l'accorrente Palazzini il cui tiro a botta sicura viene ribattuto. Un minuto dopo su lancio di Casini, Bernetti entra in area dalla destra e cerca Rosadini in mezzo ma la difesa intercetta, palla a Benigni la cui botta viene chiusa in calcio d'angolo. Avvio scoppiettante della Poliziana ma per il momento è tutto qui. Al quarto d'ora diagonale potente di Ismaili per il Terontola che chiude troppo l'angolo di tiro e palla sul fondo. Al 22° la sventola di Santoni dal vertice dell'area sorvola il montante. Due minuti dopo cross di Palazzini e incornata di Rosadini tutto solo manda la palla a colpire in pieno il palo. Rosadini cerca di farsi perdonare un minuto dopo su azione dalla bandierina, la conclusione è però respinta. Bell'azione della Poliziana al 32°, Nigi per Nasorri che apre sulla sinistra con un colpo da biliardo per Bernetti che penetra in area con alcune finte e poi scodella verso la parte opposta per l'accorrente Casini che a botta sicura chiama Tiezzi alla deviazione in corner. Il Terontola è tutto in una punizione di Stirbei al 34° che finisce tra le braccia di Pelliccione. Un'altra occasione per la Poliziana al 38° su avanzata dalla destra di Benigni ben lanciato in profondità, la conclusione da dimenticare però che termina alta. Il Terontola risponde con un tiro potente di Ismaili al 43° che non centra lo specchio della porta. Sul fronte opposto angolo per la Poliziana e colpo di testa di Milanesio dal limite che Tiezzi intercetta. Come detto Terontola più propositivo ad inizio ripresa che si presenta al tiro con il neo entrato Solimeno ma palla sul fondo. Al 50° Benigni innesca Nasorri, traversone in profondità per D'Antonio che giostra al limite e poi cerca l'angolino basso ma Tiezzi blocca. Al 54° altra occasione per la Poliziana, Nigi in piena area retropassaggio corto per Bernetti, diagonale rasoterra e palla a lato del secondo palo. Al 56° calcio di punizione per il Terontola, sale Celentano per batterlo, tiro teso ma Pelliccione è pronto a bloccare in presa. Al 20° della ripresa il gol liberazione per la Poliziana porta la firma di Nigi che prima recupera palla a centrocampo e serve sulla sinistra Bernetti che avanza e restituisce palla a Nigi che nel frattempo aveva seguito l'azione, conclusione in diagonale e Tiezzi è battuto sul primo palo. Il Terontola non fa più paura e la Poliziana cerca il raddoppio. Al 68° Bernetti conclude centralmente su Tiezzi. Al 72° Nigi converge al centro e batte a rete ma debolmente e Tiezzi interviene senza problemi. Al 76° ennesima palla gol per la Poliziana: Rosadini apre a Bernetti sulla sinistra, palla bassa al centro dove Nigi da due passi trova l'opposizione di Tiezzi che si accartoccia sul pallone. All'85° Terontola in dieci per il secondo giallo comminato a Capannini e pochi secondi dopo il raddoppio della Poliziana: vanno al tiro Nasorri, respinto, Severini che trova l'opposizione di Tiezzi, dal vertice dell'area Sellami pennella verso il secondo palo. 2-0 e tutti casa.
Giancarlo Rubechini

11° GIORNATA – 02/12/2018

POLIZIANA – MONTECCHIO = 2 – 0
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, Benigni (73° Sallami), G. Palazzini, Milanesio, Casini (61° Buracchi), D’Antonio, Rosadini (68° Severini), Nigi (86° Masciulli Ferri), Bernetti
A disposizione: Neri, Rosignoli, Pascucci, Grazi, Trabalzini
Allenatore: Bindi
MONTECCHIO: Rossi, Faragli, Botti, Adiletta (67° Ma. Cerulo), Rofani, Migliacci, Angori, Senserini, Volpi, Anderini (79° Pelucchini), Burroni (61° Maccheroncini)
A disposizione: De Angelis, Mi. Cerulo, D’Agostino, Sciarri, Tanini, Guerrini
Allenatore: Giulianini
Arbitro: Nassari di S.Giovanni Valdarno
Reti: 15° Casini, 48° Benigni
Note: espulso 22° Botti per proteste; ammoniti 11° Santoni, 53° Rosadini, 82° Rofani per gioco falloso, 22° Volpi per proteste; recuperi: 2’+4’

MONTEPULCIANO – Un Montecchio eccessivamente nervoso cade nella tana della Poliziana. La squadra di Mister Bindi inanella la seconda vittoria consecutiva e quarto risultato utile e si riproietta in zona play-off. Con la defezione anche di Trabalzini, la Poliziana è costretta a rivedere i propri temi tattici e dare fiducia alle nuove leve come D'Antonio, Benigni, Severini per citarne alcuni. Ed i giovani della Poliziana hanno ripagato alla grande. Benigni chiama alla parata spettacolare Rossi dopo dieci minuti di gioco con un tiro dai venti metri. Cinque minuti dopo la pregevole azione che porta al vantaggio dei padroni di casa con un'esecuzione da cineteca del "Pocho" Casini che raccoglie un suggerimento di Nigi e conclude di sinistro al volo con la palla che si insacca all'angolino alto. Episodio al 22° che fa perdere la bussola agli ospiti. Punizione di Volpi intercettata dalla barriera, Faragli riconquista palla ed entra in area, palla a Adiletta che in mezzo a tre giocatori della Poliziana va giù insieme agli avversari. L'arbitro indica immediatamente che non ci sono gli estremi del calcio di rigore. Volpi si becca subito il giallo per proteste quindi Botti pronuncia qualche frase di troppo nei confronti del direttore di gara e viene espulso. Montecchio in dieci e Poliziana che adesso amministra la situazione con una certa tranquillità. Nella ripresa subito Montecchio pericoloso con un'incursione di Anderini vanificata da Burroni che, servito, scarica sull'esterno della rete. La replica della Poliziana porta al raddoppio dei biancorossoblu: ancora Nigi decisivo come suggeritore, decide sotto porta Benigni scelto all'ultimo minuto al posto di Severini. La Poliziana potrebbe andare ancora a segno quando al 57° Nasorri mette in mezzo una palla che attraversa tutta l'area di porta senza che Rosadini e compagni ne approfittino. Anche l'allenatore del Montecchio Giulianini non riesce a mantenere i nervi saldi ed anch'esso viene invitato ad allontanarsi. Clamoroso gol mancato da Buracchi al 64° al termine di una bella avanzata di Palazzini, il centravanti non riesce proprio a sbloccarsi tirando sul fondo a porta spalancata. Il Montecchio si fa vivo all'81° con un bolide di Migliacci da fuori area che si stampa sul palo.
Giancarlo Rubechini

10° GIORNATA – 25/11/2018

A. PIAZZE – POLIZIANA = 0 – 2
A. PIAZZE: Capoccia, Cesarini, Paolotti (77° Pascucci), Rubino, Batini (26° Anselmi), E. Gonnellini, Pellegrino (66° Caprariu), Mancini, Magliozzi, S. Pinzi, Ferretti
A disposizione: M. Pinzi, G. Gonnellini, Rapicetti, Sakho
Allenatore: Saravalle
POLIZIANA: Pelliccione, Nasorri, Santoni, Trabalzini (26° Severini), G. Palazzini (88° Rosignoli), Milanesio, Buracchi (71° Benigni), D’Antonio, Rosadini (83° Sellami), Nigi, Bernetti
A disposizione: Grazi, Casini
Allenatore: Bindi
Arbitro: Norgiolini di Arezzo
Reti: 52° Nigi, 69° Rosadini
Note: ammoniti 19° Buracchi, 27° S. Pinzi e 85° G. Gonnellini per gioco falloso; recuperi: 3'+3'

PIAZZE (Siena) – Porta bene alla Poliziana il cetonese. Era infatti da esattamente un mese e mezzo che la squadra di Bindi non ritrovava la vittoria e proprio dalla trasferta sul campo del Cetona. Andamento diverso rispetto a quella partita con la Poliziana che ha saputo resistere al forcing operato nel primo tempo dai padroni di casa riuscendo ad andare al riposo sul risultato a reti inviolate. Nella ripresa i biancorossoblu vengono fuori ed in poco più di un quarto d'ora incanalano il match nei binari giusti andando a segno con un colpo di testa di Nigi e con il bomber Rosadini, al quinto centro stagionale in dieci partite. Su entrambe le realizzazioni lo zampino di Bernetti che fornisce i cross preziosi agli attaccanti poliziani. In casa Poliziana si segnala l'assenza di Alessandro Palazzini che con ogni probabilità ha già chiuso la stagione per l'operazione al tendine d’achille. Centrocampo che vede in corso di gara l'uscita di Trabalzini che denuncia un problema al ginocchio, la Poliziana può contare su un D'Antonio recuperato, su Giacomo Palazzini, al rientro dopo una lunga sosta in panchina, su Buracchi dal primo minuto a cui è mancato soltanto il gol. Primi dieci minuti con la Poliziana più attiva e si vede alla conclusione con Bernetti al 3° da fuori area, alto, e una girata di piatto di Buracchi all'8° su assist di Trabalzini che viene respinta dalla difesa. Poi si fanno sotto i padroni di casa che iniziano a fare paura. Al tiro Paolotti al 10° alto. Replica di Bernetti anche lui stessa sorte. Situazione più complessa per la Poliziana al quarto d'ora con il gran diagonale deviato in angolo operato da Ferretti. Sugli sviluppi conclusione respinta di Simone Pinzi e poi fiondata dalla distanza ancora da Ferretti che alza la mira. Due minuti dopo sale a sostegno dell'attacco Batini per l'Atletico che cerca di sfruttare i numerosi calci d'angolo collezionati dagli azzurri ma Pelliccione e compagni controllano i tentativi di testa del difensore. Batini che al 26° deve lasciare il terreno di gioco per un intervento sanzionato con il giallo di Buracchi. A sorpresa anche la Poliziana deve effettuare il cambio. Trabalzini avverte un dolore ad un ginocchio e lascia il posto a Severini. Al 28° Buracchi raccoglie un suggerimento di Nigi ed in piena area si attarda troppo nel cercare un varco e l'azione sfuma. L'Atletico si ripresenta al tiro con Ferretti ed al 35°, Pelliccione è bravo in tuffo a deviare in corner. La gara adesso è più godibile con la Poliziana che replica alle offensive dei padroni di casa. E c'è una ghiotta opportunità per la squadra di Bindi al 37° su traversone basso di Nigi, sia Buracchi che Rosadini mancano la deviazione volante verso la porta. Nel finale di tempo un paio di interventi di Pelliccione che si fa trovare ben piazzato su un tiro ravvicinato di Rubino e nel recupero interviene splendidamente in uscita bassa su un’incursione di Magliozzi spedendo in fallo laterale. Nel secondo tempo al 4° minuto è di nuovo Ferretti dal vertice dell'area a far venire i brividi a Pelliccione e compagni che si rifugiano in corner. La Poliziana riparte con D'Antonio che fornisce un assist al centro per Buracchi, doppia conclusione del numero sette biancorossoblu ed in entrambe i casi viene murato dalla difesa di casa. Al 52° il risultato si sblocca. Calcio di punizione battuto a centrocampo da Palazzini indirizzato verso l'area di rigore dell'Atletico, respinta di testa di Gonnellini proprio sui piedi di Bernetti che va via verso il fondo e poi effettua un cross corto al centro per la spizzicata di testa di Nigi che mette in rete. I padroni di casa al 56° su punizione con il solito Ferretti trovano sulla loro strada la deviazione in tuffo di Pelliccione in calcio d'angolo. La Poliziana dal canto suo al 60° sfiora il raddoppio su traversone al centro di Nigi, Rosadini interviene di prima intenzione ma spara sopra la traversa da pochi passi. Al 64° Santoni su punizione mette in difficoltà Capoccia anche per via del pallone viscido. Su rovesciamento di fronte opportunità per Simone Pinzi servito da un traversone dal fondo ma non riesce a coordinarsi a dovere e l'azione sfuma. Dopo un rasoterra di Buracchi direttamente sul portiere, al 69° c'è il raddoppio della Poliziana che vince le resistenze di una titubante difesa azzurra, con Bernetti recupera palla ed effettua un cross magnifico verso il secondo palo dove Rosadini a volo d'angelo corregge in rete di testa. Vittoria in ghiaccio per la Poliziana che adesso deve solo limitarsi a controllare la sterile reazione dei padroni di casa, andando anche vicina al terzo gol al 78° con Bernetti che lo avrebbe sicuramente meritato ma la sua conclusione, né un tiro né un assist termina sul fondo.
Giancarlo Rubechini

8° GIORNATA – 11/11/2018

S. FIRMINA – POLIZIANA = 1 – 1
S. FIRMINA: Laurenzi, Borghesi, Gallese (21° Mariotti), Terrazzani, Bichi, Bianchi, Peruzzi (61° Del Pace), Del Gamba (71° Bertini), Ciabattini (79° Cini), Ceccherini (58° Postiglione), Casucci
A disposizione: Donnini, Calussi, Casini, Buricchi
Allenatore: Squillantini
POLIZIANA: Neri, Benigni, (55° Casini) Santoni, Trabalzini, Grazi (65° D’Antonio), Milanesio, Nasorri, A. Palazzini, Rosadini (81° Buracchi), Nigi, Bernetti
A disposizione: Pelliccione, Rosignoli, Severini, G. Palazzini, Pascucci, Sellami
Allenatore: Bindi
Arbitro: Misuri di Firenze
Reti: 50° Bichi, 58° Rosadini
Note: ammonito 80° Postiglione per gioco falloso; recuperi: 1’+5’

AREZZO – La Poliziana interrompe sul campo del Santa Firmina la striscia di sconfitte, tuttavia si deve accontentare di un pareggio al cospetto di una squadra non certo trascendentale e che avrebbe invitato ad ottenere qualcosa di più. Poliziana combattiva e che potrebbe riuscire a sbloccare il risultato nei primi quarantacinque minuti, ma manca ancora quella lucidità necessaria negli ultimi metri ed anche qualche pasticcio di tanto in tanto negli altri reparti mette in soggezione Neri che deve capitolare per primo ad inizio ripresa su inzuccata da corner di Bichi. Evita patemi peggiori “San Rosadini”, al quarto centro in campionato, che nel giro di otto minuti rimette in parità il risultato. Poi occasioni da ambo i fronti, con alcune azioni manovrate e molti spunti personali che non hanno successo. Le squadre iniziano timorose e prima di vedere un'azione pericolosa occorre attendere il 17° ed è una chiara occasione da rete per la Poliziana con Bernetti che invita a nozze Nigi in piena area che tira ma il portiere si oppone in calcio d'angolo. Al 23° calcio d'angolo per la Poliziana e Grazi, stoico con un ginocchio in precarie condizioni, sale in area avversaria colpendo di testa ma troppo sotto mandando il pallone alto. Il Santa Firmina si vede al 26° con un tentativo in semirovesciata di Ciabattini che sfiora solo il pallone ed a seguire un tentativo di Ceccherini che conclude alto. Altra opportunità per la Poliziana poco prima della mezz'ora, Beligni offre a Nigi che si porta sul fondo e poi effettua un diagonale ravvicinato che colpisce la parte esterna del palo. Ancora Ceccherini al 36° cerca di beffare Neri con un colpo di testa che fa impennare la palla e chiama il portiere ad intervenire con la punta delle dita in corner. Al 38° ci prova Bernetti a sorprendere il portiere di casa Laurenzi con una punizione da posizione defilata che l'estremo difensore blocca in presa. Il Santa Firmina si affida a conclusioni dalla distanza ma ne escono fuori tiri inguardabili. Chi ha la possibilità concreta di sbloccare il risultato sono di nuovo i ragazzi di Bindi che allo scadere della frazione confezionano una palla gol sull'asse Bernetti-Nigi-Palazzini ma anche quest'ultimo non riesce a superare l'attenta guardia del portiere locale. La ripresa si apre con i gialloverdi molto determinati. Subito un angolo e tiro centrale di Ciabattini parato. Al 48° c'è il gol di Ceccherini fermato per sospetto fuorigioco. Riparte la Poliziana e bella progressione di Bernetti che cerca di servire Nigi in area ma la difesa controlla. Neri ancora costretto ad alzare con la punta delle dita un pallone a spiovere deviando in calcio d'angolo sui cui sviluppi c'è il gol del Santa Firmina con Bichi che incorna di testa ed insacca. Al 53° bel gesto atletico di Ciabattini che in rovesciata conclude alto su invito al centro di Borghesi. Poliziana in difficoltà al 56° con un intervento a vuoto di un difensore che innesca il duo Del Gamba - Ciabattini, tiro di quest'ultimo e Neri salva in corner. Riparte la Poliziana ed al 58° palla di Bernetti per la testa di Rosadini che supera un Laurenzi sorpreso. 1-1 e la Poliziana torna a sperare in un finale migliore. Al 60° incursione di Nigi in area, palla allontanata sui piedi di Bernetti che effettua un tiro-cross che si perde sul fondo. Al 68° Rosadini potrebbe concedere il bis pescato bene in area, in precario equilibrio riesce a tirare ma debolmente senza impensierire la difesa locale. Al 70° brividi per la Poliziana con un diagonale del neo entrato Del Pace che esce a lato del secondo palo. Bernetti su punizione sfiora la traversa con un tiro a campanile. Nasorri al 75° effettua un tiro cross insidioso dalla linea di fondo che Laurenzi smanaccia. Al 79° corner pericoloso per il Santa Firmina e palla spedita a lato del primo palo. D'Antonio all'81° incolla bene dalla distanza ma il tiro è centrale. All'83° Casini offre una bella palla in area a Nigi che al momento del tiro viene chiuso. Si va così alle ultime battute del recupero che vede una punizione del Santa Firmina battuta da Terrazzani che Neri respinge a pugni uniti e proprio sul fischio di chiusura il cross basso di Casini per il colpo di testa in tuffo di Milanesio che avrebbe cambiato la storia ma che non centra lo specchio della porta.
Giancarlo Rubechini

7° GIORNATA – 04/11/2018

POLIZIANA – ACQUAVIVA = 2 – 3
POLIZIANA: Neri, Benigni (72° Buracchi), Santoni, Trabalzini, Grazi (83° Nosal), D’Antonio (69° Milanesio), Nasorri, A. Palazzini, Rosadini, Casini (62° Nigi), Bernetti
A disposizione: Pelliccione, A. Rosignoli, Severini, G. Palazzini, Sellami
Allenatore: Bindi
ACQUAVIVA: Valdambrini, Solini, Cozzi Lepri, M. Rosignoli (68° Mariani), Pippi, Ligioni, Canapini, Cencini, Malfa, L. Mema (86° D. Mema), Fiorilli
A disposizione: Mucciarelli, Pomponi Bartolini, Bardelli, Lazzerini, Calicchio, Diabate, Obinna
Allenatore: Schiavetti
Arbitro: Bocchino di Grosseto
Reti: 43° Rosadini, 45° L. Mema, 53° Malfa, 77° Cencini, 89° Bernetti su rigore
Note: espulso 84° Solini per comportamento scorretto; ammoniti 63° D’Antonio, 74° Mariani, 82° Pippi e 88° Nosal per gioco falloso; recuperi 0’+4’

MONTEPULCIANO – Primo confronto in assoluto tra Poliziana ed Acquaviva, derby comunale che ha attirato una buona cornice di pubblico allo Stadio "Bonelli" di Montepulciano, in larga parte inneggiante la squadra ospite. Una sfida che ha il sapore di una finale, iniziata al piccolo trotto e che ha avuto un crescendo al termine del primo tempo con il vantaggio dei padroni di casa ad opera di Rosadini e l'immediato pari di Leonard Mema su punizione. La ripresa vede un'Acquaviva che continua a ragionare palla a terra e raccoglierne i frutti con i gol di Malfa e Cencini. Prova a reagire nel finale la Poliziana, con poche idee e tanti lanci in profondità spesso senza sbocchi. Troppo tardi il calcio di rigore messo a segno da Bernetti quasi allo scadere. L'Acquaviva conquista la prima vittoria in campionato, terza sconfitta consecutiva per la Poliziana chiamata a questo punto a darsi delle risposte per evitare di imboccare una strada anonima e con addirittura patemi da play-out. Subito propositiva l'Acquaviva su cross di Mema, Malfa colpisce al volo e palla che termina altissima. Al primo affondo la Poliziana all'11° fa tremare la traversa di Valdambrini con una conclusione in progressione di Bernetti, al rientro dopo uno stop forzato. L'attaccante cerca di ribadire in porta ma Valdambrini sventa in calcio d'angolo. Tre minuti dopo una punizione a lunga gittata è catturata di testa da Rosadini che accompagna la sfera sul fondo. Per l'Acquaviva si segnala sul fondo una conclusione da fuori di Canapini al 21°. Al 28° un tiro cross di Santoni per la Poliziana vede la deviazione in spaccata di Rosadini che indirizza sul fondo. Al 31° prima vera occasione per l'Acquaviva con un passaggio in profondità di Malfa che trova Fiorilli pronto alla conclusione al volo ma manca il bersaglio. Due minuti dopo pericolo in area Poliziana con l'Acquaviva che reclama un penalty per un presunto fallo di mano. Al 40° per l'Acquaviva ci prova Rosignoli con un diagonale senza pretese facile preda di Neri. Finale di frazione intenso con tanto di botta e risposta in termini di reti. Al 42° Mema molto insidioso con un tiro che passa non di molto lontano dal palo. Su ribaltamento di fronte la Poliziana si porta in vantaggio con un cross di Casini smorzato da un difensore azzurro, la palla termina a Rosadini che smarcato di testa insacca. Reazione dell'Acquaviva che allo scadere della frazione si riporta in parità grazie a Mema che su punizione da manuale non dà scampo a Neri e squadre negli spogliatoi. La ripresa si apre con l'Acquaviva vicinissima al vantaggio su azione di Malfa in area che offre corto a Mema il cui colpo di testa manda la palla a impattare sulla traversa, quindi Neri con difficoltà recupera. La replica della Poliziana pochi secondi più tardi con una punizione battuta a palombella da Bernetti che pesca bene in area Rosadini il cui diagonale al volo è troppo debole e ben controllato da Valdambrini. Tutta qui la Poliziana che è costretta a lasciare strada alle iniziative degli azzurri che vanno di nuovo vicini al vantaggio al 50° con Fiorilli che alza la mira ed al 53° il 2-1 è cosa fatta con Malfa che corregge in tuffo di testa in gol un traversone basso di Cozzi Lepri. Al 69° incursione di Fiorilli che cerca con insistenza la decima marcature personale, ma giunto nei pressi dell'area di porta non trova la zampata vincente. Per la Poliziana una conclusione non irresistibile di Trabalzini che termina tra le braccia di Valdambrini. Al 77° arriva la saetta dalla distanza di Cencini, un gran gol da almeno trenta metri che spiana la strada alla vittoria dell'Acquaviva. La Poliziana si ritrova negli ultimi minuti, approfittando anche della superiorità numerica con l'espulsione di Solini dell'Acquaviva. Rosadini è chiuso in calcio d'angolo all'85°. All'88° il centravanti biancorossoblu, su traversone di Nosal, si guadagna con mestiere un calcio di rigore per trattenuta in area. Dal dischetto Bernetti non fallisce. Nei quattro minuti di recupero si segnala una progressione di Rosadini che Valdambrini vanifica con un'uscita puntuale e un tiro da fuori che manca il bersaglio.
Giancarlo Rubechini

6° GIORNATA – 28/10/2018

C.FRATTICCIOLA – POLIZIANA = 3 – 1
POLIZIANA: Pelliccione, Severini (60° Buracchi), Santoni, Trabalzini, G. Palazzini, Milanesio (79° Casini), Nasorri, A. Palazzini, Rosadini, Nigi, D’Antonio
A disposizione: Neri, A. Rosignoli, Bernetti, Benigni, Grazi, Ingrande, Sellami
Allenatore: Bindi
C. FRATTICIOLA: R. Pompei, Paganini, Rossi, Cosci (69° Bernardini), Nocentini (65° Castellani), Moroni, Betti (78° Capitini), Martinelli, N. Faralli (5° Solfanelli), Tavanti, Fabbroni
A disposizione: D. Pompei, Bigozzi, Tacchini, Turchi
Allenatore: Meacci
Arbitro: Nebiraj di S.Giovanni Valdarno
Reti: 14° e 58° Tavanti, 62° Santoni, 70° Fabbroni
Note: ammoniti A. Palazzini, Buracchi, G. Palazzini; recuperi: 1'+4'

FRATTICCIOLA (Arezzo) – Pomeriggio da cani al Circolo Fratticciola, per la Poliziana che esce ancora con le ossa rotte dopo lo scivolone interno di sette giorni fa contro la Virtus Asciano. La volontà di fare bene dei ragazzi di Mister Bindi si scontra con gli errori e la scarsa concretezza che condannano, queste ultime, inesorabilmente la Poliziana la quale si scopre Bernetti dipendente. Fermo per un problema accidentale (puntura di un ragno ad una gamba), la trentenne punta biancorossoblu sta mettendo in seria difficoltà i compagni che proprio non riescono a trovare quella lucidità necessaria negli ultimi metri. In più anche la fortuna non gira per il verso giusto. Una punizione all'incrocio dei pali sblocca nei primi minuti il risultato a favore dei padroni di casa che il loro "Bernetti" ce lo hanno eccome. Si tratta di Vittorio Tavanti, classe 96, che fa vedere i sorci verdi a Pelliccione e compagni. Il raddoppio nella ripresa direttamente dalla bandierina è sempre opera sua, un altro esempio lampante di come qualcosa non gira per il verso giusto. Pompei con una papera rimette in gioco la Poliziana ma pochi minuti dopo è il portiere biancorosso, preferito oggi a Neri, a titubare in un'uscita ed a consentire a Fabbroni di chiudere definitivamente la contesa. La Poliziana inizia come spesso accade con il piede giusto, cercando subito l'area di rigore avversaria, in questo caso è D'Antonio a fornire al centro un pallone che nessun compagno è pronto a sfruttare. Il Circolo Fratticciola parte subito con la necessità di sostituire un giocatore subito acciaccato. Si tratta di Nicola Faralli che abbandona il terreno di gioco e suo malgrado va a far compagnia all'altro Faralli, Daniele, squalificato. Al 6° diagonale insidioso di Nigi che Pompei para a terra e due minuti dopo Rosadini ci prova su punizione deviata dalla barriera ma il portiere di casa è pronto. Subito tre quattro calci d'angolo per la Poliziana che però non danno risultati. Sul fronte opposto calcio di punizione per il Circolo Fratticciola al 14° da posizione abbastanza defilata. Tavanti si incarica di batterla e conclude a rete con una parabola che si infila all'angolino alto opposto. Alla prima conclusione degli avversari la Poliziana paga subito a caro prezzo la sua difficoltà a far gol. I giallorossi rinfrancati dal vantaggio vanno ulteriormente alla conclusione con Fabbroni al 19° e con il subentrato Solfanelli al 22° senza centrare lo specchio della porta. Riparte a capo basso la Poliziana che ci prova con Nigi al 24° con un gran tiro respinto, con Nasorri al 28° e palla deviata in corner, con D'Antonio alla mezz'ora che Rosadini cerca di perfezionare in gol ma non riesce a domare la sfera, e cannonata di Trabalzini al 32° che termina alta. Per il Circolo Fratticciola un diagonale terminato alto di Solfanelli al 33° mentre sfiora il gol la Poliziana al 43° con un colpo di testa di Milanesio salito nell'area avversaria in occasione di una punizione a spiovere battuta da Santoni. La frazione si chiude con una puntata in avanti di Betti per i padroni di casa che Pelliccione intercetta a terra. Ancor più ricca di cronaca la ripresa che si apre con la traversa colpita dal Circolo Fratticciola dopo appena dieci secondi di gioco da Cosci che tirava da almeno 25 metri. Risposta di Rosadini che però tira tra le braccia di Pompei. Termina questa volta alta un'altra punizione di Tavanti al 50° mentre è chiuso in angolo un tentativo di Betti pochi secondi più tardi. Per la Poliziana un tiro di Nasorri che termina a lato. Al 55° potente conclusione da fuori di Tavanti per il Circolo e risposta a pugni uniti di Pelliccione che respinge. Tavanti è una continua minaccia per la difesa della Poliziana che al 58° deve capitolare di nuovo sotto la scure del numero dieci giallorosso. Ancor più beffarda la rete direttamente da calcio d'angolo, la palla bassa inganna Pelliccione e si insacca. Mister Bindi butta nella mischia Buracchi che va subito al tiro ma nessun pericolo per Pompei. Un minuto dopo Rosadini imbeccato da Nigi va al tiro ma qualcuno nell'area di porta respinge e poi punizione appena fuori area per la Poliziana con i biancorossi che reclamano in calcio di rigore poiché giudicano il contatto avvenuto dentro l'area. Non c'è un attimo di tregua. La Poliziana trova il gol della speranza, è Pompei a cui sfugge la palla bagnata sulla punizione battuta da Santoni a dare speranza a Palazzini e compagni. Altro infortunio per i padroni di casa. Esce portato via in braccio Nocentini che si fa male in occasione del gol della Poliziana, entra Castellani. Insidioso tiro cross basso di Trabalzini che attraversa tutta l'area di porta e termina sul fondo. Al 68° un tiro di Betti viene respinto in tuffo da Pelliccione. Al 70° la galoppata sulla destra di Fabbroni che approfitta di una Poliziana sbilanciata in avanti e supera con un pallonetto Pelliccione che tarda nel chiudere lo specchio della porta al numero undici giallo rosso. Nonostante il risultato compromesso per la Poliziana e quasi acquisito dei padroni di casa, la gara riserva altre opportunità. Per la Fratticciola c'è il tiro alto di Solfanelli e quello telefonato di Fabbroni al 71°. Per la Poliziana i tiri di Rosadini, respinto, e di Nigi che termina sul fondo al 76°. Buracchi termina sul taccuino del direttore di gara per proteste così come Giacomo Palazzini nel recupero di gara per il medesimo motivo. Decimata anche la dirigenza del Circolo Fratticciola che secondo l'arbitro è eccessivamente animata nel sostenere la squadra. All'83° corner per la Poliziana, deviazione di testa di Buracchi e palla che colpisce la traversa. Infine all'86° la punizione di Santoni che sorvola di poco il montante. Alla Poliziana ora non resta che concentrarsi sui prossimi succulenti appuntamenti ad iniziare dal derby con l'Acquaviva di domenica prossima allo Stadio di Montepulciano.
Giancarlo Rubechini

5° GIORNATA – 21/10/2018

POLIZIANA – VIRTUS ASCIANO = 0 – 3
POLIZIANA: Neri, D’Antonio, Santoni, Trabalzini, G. Palazzini, Milanesio (53° Nosal), Nasorri, A. Palazzini, Rosadini, Nigi, Buracchi (64° Benigni)
A disposizione: Pelliccione, Rosignoli, Sellami, Masciulli Ferri, Severini, Guarino, Bernetti
Allenatore: Bindi
VIRTUS ASCIANO: Bindi, Cipriani, Marcocci, Landi, Delle Piane, Beninati (87° Giustarini), Calderini, Cantelli, Boccini (91° Veglio), Fanetti (81° Coko), Ippolito (77° De Santis)
A disposizione: Pricope, Marconi, Carli, Trapassi
Allenatore: Trapassi
Arbitro: A. Buduroi di Arezzo
Reti: 6° e 42° Ippolito, 66° Boccini su rigore
Note: ammoniti 45° Milanesio, 61° Cantelli, 68° Marcucci, 75° Ippolito, 86° A. Palazzini per gioco falloso, 58° Neri per comportamento scorretto; recuperi: 2’+4’

MONTEPULCIANO – Abbandona subito la testa della classifica una Poliziana tutto sommato deludente. A parziale consolazione per i padroni di casa le assenze importanti in attacco di Bernetti e Casini, ma è l’impianto di gioco che non riesce a decollare. La Virtus Asciano conferma le attese della vigilia che la vogliono, insieme tra le altre alla Poliziana, come una delle protagoniste del torneo. Bello e fortunato il gol che ha sbloccato subito il risultato, con una parabola dal limite dell’area di Ippolito che sorprende leggermente fuori dai pali Neri, la squadra di Trapassi poche volte ha corso seri pericoli come al 22° quando Rosadini ha colto un palo. Nel finale di frazione il raddoppio che porta ancora la firma di Ippolito, mette una seria ipoteca alla vittoria dei biancoverdi. Nella ripresa Poliziana non pervenuta ed ingenua in occasione del calcio di rigore trasformato da Boccini che chiude definitivamente il match. La gara si apre con la splendida esecuzione dal limite di Ippolito che sblocca al 6° il risultato sugli sviluppi del primo corner battuto della partita. Poliziana ancora in difficoltà poco dopo il quarto d'ora ancora su azione dalla bandierina, Milanesio allontana, interviene Calderini che indirizza sopra la traversa. Al 19° si vede la Poliziana su uno spiovente operato da Santoni su calcio di punizione c'è la deviazione di testa di Milanesio che sorvola la traversa. Al 22° la più nitida palla gol per i padroni di casa su imbucata di Nigi, in scivolata Rosadini manda la palla a colpire la base del palo. Torna a farsi minaccioso l'Asciano al 26° con Ippolito che impegna dal limite Neri. Alla mezz'ora il primo tiro nello specchio della porta per la Poliziana, lo effettua Buracchi dal limite dopo un breve dribbling ma Bindi è sulla traiettoria. A seguire nuova opportunità per i biancorossoblù con Santoni che però alza la mira. E' forse il momento migliore della Poliziana che con D'Antonio al 34° sfiora il palo con un rasoterra al limite ma c'è una deviazione in calcio d'angolo. Il gol non arriva ed allora la Virtus al 42° mette in ghiaccio la vittoria con il raddoppio firmato da Ippolito, doppietta per lui, ma pregevole tutta l'azione che vede protagonista il tridente ascianese, da Fanetti al centro per Boccini e da questi al numero undici di Trapassi che con un diagonale rasoterra infila la palla all'angolo più lontano. La Poliziana prova subito a riaprire il match ma Nigi trova solo l'esterno della rete sugli sviluppi di una punizione battuta da Santoni. Poco da dire per quanto riguarda la ripresa. La Poliziana giù di morale pasticcia in difesa prima regalando un corner al 52° su cui Ippolito cerca invano il tris e poi al 65° quando nel tentativo di evitare un calcio d'angolo, una palla che ricade a terra viene toccata con un braccio da un giocatore di casa. Dal dischetto Boccini spiazza Neri e gara davvero chiusa con ampio anticipo.
Giancarlo Rubechini

3° GIORNATA – 30/09/2018

POLIZIANA – VOLUNTAS = 2 – 1
POLIZIANA: Neri, Sellami (57° Severini), Santoni (75° Nosal), Trabalzini, G. Palazzini (46° D’Antonio), Milanesio, Nasorri, A. Palazzini, Rosadini (67° Severini), Nigi, R. Bernetti
A disposizione: Pelliccione, Rosignoli, Grazi, Buracchi, Domenichelli, Casini
Allenatore: Bindi
VOLUNTAS: Bastreghi, Botarelli, Goracci, Zambri, Lorenzini, Giomarelli (85° Felici), Maio (61° Giannini), Rinaldi, Leti (71° Maramai), Schiano, Dyla (81° Bronzi)
A disposizione: Bartoli, S. Bernetti, Perugini, Ruzzolini, Brandini, Felici
Allenatore: Paesano
Arbitro: Pianigiani di Siena
Marcatori: 44° Rosadini, 66° Schiano, 84° Bernetti su rigore
Note: ammoniti 12° G. Palazzini, 75° Goracci, 87° D’Antonio e 91° Zambri per gioco falloso, 21° R. Bernetti e 62° Giomarelli per proteste, 63° Rinaldi per perdita di tempo, 90° Schiano per simulazione; recuperi: 1’+4’

MONTEPULCIANO – E' ancora Roberto Bernetti a mettere la firma sui tre punti a favore della Poliziana. Dopo il gol in extremis del turno precedente contro il Montallese, il trentenne attaccante biancorossoblu decide dal dischetto il match contro la Voluntas, gara non facile e giocata a ritmi non elevati. I padroni di casa riuscivano a portarsi in vantaggio allo scadere del primo tempo con un preciso colpo di testa di Rosadini, primo gol per lui con la maglia della Poliziana. Poi si complicano la vita quando Neri di piede devia nella propria porta un traversone di Schiano direttamente da calcio piazzato. Entra Severini e a pochi minuti dal 90° conquista il calcio di rigore che dà la vittoria ai padroni di casa. Torna Nigi nella Poliziana e l'attaccante insieme a Rosadini porta la prima insidia alla porta avversaria al 5° ma la difesa vigila. Rosadini al 16° va giù in area ma il fallo non pare evidente e l'azione prosegue. Poche le occasioni, si segnala un tiro al 24° di Bernetti che termina alto. La Voluntas, che rispetto alla partita di coppa giocata sempre sul terreno di Montepulciano un mese fa è per metà rivoluzionata, al 28° si affaccia pericolosamente nell'area della Poliziana con Dyla e poi con Rinaldi ed in quest'ultimo caso la difesa locale recupera. Al 33° prima palla gol dell'incontro, su traversone al centro di Nasorri, Rosadini piazzato sul secondo palo va al tiro ma Bastreghi devia in calcio d'angolo. Non sbaglia l'esperto attaccante della Poliziana al 44° quando su perfetto cross al centro di Trabalzini, di testa manda la palla a fil di palo dove Bastreghi in tuffo non ci può arrivare. 1-0 e squadre negli spogliatoi. La Voluntas aspetta il momento buono per piazzare l'assalto ed i pericoli per Neri iniziano al 56° quando Leti e Schiano al termine di un dialogo tutto in velocità, vedono la palla scheggiare la traversa. Tragicomico l'episodio che porta al pareggio della Voluntas. Al 63° c'è fallo di Trabalzini su Giomarelli che protesta e viene ammonito. Si perde un sacco di tempo per battere la punizione ed anche Rinaldi finisce sul taccuino del direttore di gara. Battuta finalmente la punizione, si crea una mischia nell'area della Poliziana con il portiere che esce a vuoto e poi rimedia Trabalzini che allontana. Ma non finisce qui perché gli ospiti conquistano un nuovo calcio di punizione, questa volta sul lato corto dell'area di rigore. Batte Schiano e Neri intervenendo con il piede manda la palla ad insaccarsi nella propria porta. Tutto da rifare per la Poliziana che già al 70° ha la palla per il 2-1 ma Buracchi appena entrato a tu per tu con Bastreghi non riesce ad evitare di concludere sul portiere che sventa. Passano i minuti ed all'84° l'episodio che condanna la Voluntas. Severini subisce fallo in mischia ed il direttore di gara indica il dischetto. Si incarica Bernetti di battere e supera brillantemente la prova spiazzando Bastreghi. Brividi per la Poliziana nel recupero con uno spiovente che vede la palla entrare in porta ma c'è carica sul portiere.
Giancarlo Rubechini

2° GIORNATA – 23/09/2018

POLIZIANA – MONTALLESE = 1 – 0
POLIZIANA: Neri, Sellami (66° Buracchi), Santoni, Trabalzini, G. Palazzini, Milanesio, Nasorri, A. Palazzini, Rosadini, Casini (61° D’Antonio), Bernetti
A disposizione: Pelliccione, Rosignoli, Benigni, Grazi, Severini, Domenichelli, Nigi
Allenatore: Bindi
MONTALLESE: Magliozzi, Socea (70° Toccaceli), Nigi, Nardi, Vagli (84° Foderini), Minetti (51° Marchetti), Pisinicca, Vannuccini, Bussolotti (61° Romeo), Massai (66° Bennati), Marelli
A disposizione: Movileanu, Bakkay, Biagi, Coppola
Allenatore: Sberna
Arbitro: Nassari di S. Giovanni Valdarno
Reti: 93° Bernetti
Note: 95° espulso Bennati per proteste; ammoniti 28° Vannuccini, 66° Trabalzini, 83° Nigi per gioco falloso; recuperi: 2’+5’

MONTEPULCIANO – Il gol di Bernetti al terzo minuto di recupero arriva come una liberazione per la Poliziana che vedeva le streghe per tutto l'arco dell'incontro non riuscendo a venire a capo di un Montallese concentrato nel fare pressing sui portatori di palla biancorossoblu e fare muro nella propria area di rigore. Tante le palle gol sciupate dai padroni di casa specie nel secondo tempo e gioco che ancora stenta a decollare. Una vittoria che da morale ai ragazzi di Bindi alla ricerca del giusto amalgama. Con le squadre allungate, il Montallese nel secondo tempo ha provato anche a piazzare in contropiede il colpo a sorpresa ma Neri e compagni se la sono cavata senza danni. Già dopo quattro minuti su indecisione di un difensore grigiorosso, Nasorri appoggia in area di porta per Rosadini ma la difesa rimedia. Al 10° tentano di sorprendere Magliozzi Bernetti e Trabalzini con il tiro di quest'ultimo che sfiora la traversa. Palla gol più nitida per la Poliziana al 19° ma Casini da pochi passi non riesce a coordinarsi su un cross basso in mezzo e ne esce un passaggio al portiere. Tre minuti dopo Bernetti si avvicina al palo di destra della porta di Magliozzi prima di servire a Rosadini la palla del vantaggio ma il centravanti manca completamente l'impatto con la sfera. In uno dei rari break del Montallese al 32° c'è possibilità per Marelli servito da Minetti ma anche lui non intercetta la sfera. La Poliziana fatica a trovare gioco e concretezza riprovandoci allo scadere della frazione con un tiro potente da fuori che Magliozzi in tuffo neutralizza. Il secondo tempo si apre subito con un'altra occasione per i padroni di casa sull'asse Casini, Bernetti c'è un nuovo invito a Rosadini a buttarla in porta ma in precario equilibrio non riesce a deviare. Al 56° ci prova Alessandro Palazzini su azione da calcio d'angolo ma il suo colpo di testa a schiacciare non trova lo specchio della porta. Un minuto dopo è il turno di Giacomo Palazzini ma anche lui sotto porta tradisce la sua natura di difensore. Tiro di Bernetti al 73°, Magliozzi ne controlla la traiettoria verso il fondo. Al 77° la più colossale della palle gol occorse a Rosadini su filtrante in area di Alessandro Palazzini, sembra la volta buona, controllo e palla sopra la traversa da pochi passi. Incredibile. Tanti gol sbagliati e per poco non ci scappa la classica beffa con i grigiorossi pericolosi in contropiede reclamano un penalty per atterramento di Marelli che li direttore di gara ha ritenuto di non decretare. Fuori Sellami, dentro Buracchi ed all'81° il centravanti aggiunto scarica un tiro terrificante dal limite che fa tremare la traversa. Ci provano Bernetti e D'Antonio senza successo. Unico tiro del Montallese nello specchio della porta all'82° centrale su Neri che blocca. All'86° occasione per D'Antonio dopo un avanzamento in slalom, conclusione e Magliozzi si salva in corner. Al 3° minuto di recupero ennesima azione personale di Bernetti e questa volta il numero undici della Poliziana ha successo, salta due tre avversari ed una volta giunto in area supera Magliozzi con un tiro preciso.
Giancarlo Rubechini

1° GIORNATA – 16/09/2018

CITTA’ DI CHIUSI – POLIZIANA = 1 – 0
CITTA’ DI CHIUSI: Toppi, Lorenzo Spadea, Tistarelli, Pazzaglia, L. Feri, Luca Spadea, Pucci, Ferretti (61° Della Ciana), Pellegrini (88° Strano), A. Feri, Ciuffetti (79° Mori)
A disposizione: Di Luca, Emini, Minetti, Scarpelli, Pugnalini
Allenatore: Ferretti
POLIZIANA: Neri, Milanesio, Santoni, Severini (52° Casini), Grazi (74° Buracchi), G. Palazzini, Nasorri, A. Palazzini, Rosadini (86° D'Antonio), Nigi, Bernetti
A disposizione: Pelliccione, Rosignoli, Sellami, Benigni, Domenichelli
Allenatore: Bindi
Arbitro: Norci di Arezzo
Reti: 25° Pellegrini
Note: ammoniti 49° G. Palazzini per gioco falloso, 58° Feri per ostruzionismo, 84° Milanesio e 94° Della Ciana per comportamento non regolamentare; recuperi: 0'+6'

CHIUSI (Siena) – Partenza a vuoto della Poliziana sul campo del Città di Chiusi sotto un cielo plumbeo che ha risparmiato i ventidue in campo appena in tempo dal sole cocente. Ne hanno tratto vantaggio i biancorossi locali che grazie ad un primo tempo grintoso hanno sbloccato il risultato con Pellegrini al 25° e rischiato di raddoppiare in alcune altre circostanze. Non è bastata una Poliziana arrembante nella ripresa che si è riversata nella metà campo avversaria aprendosi al contropiede avversario che tuttavia è stato controllato senza grossi patemi. Buttarla dentro però è un altro paio di maniche e la Poliziana non è riuscita, anche per un pizzico di sfortuna, a superare il muro dei padroni di casa. I ragazzi di Bindi cercano di prendere in mano le redini del gioco con un atteggiamento moderatamente aggressivo e nel giro di due minuti, al 7° e all'8° vanno alla conclusione con un bolide di Severini dalla distanza, a lato di poco, e un colpo di testa di Milanesio su cross al centro di Santoni direttamente da calcio piazzato. Ma è solo un fuoco di paglia perché la squadra di Bindi regredisce e il Città di Chiusi guadagna metri preziosi. Prima conclusione per i ragazzi di Ferretti già all'11° con Feri che la difesa della Poliziana respinge. Al 20° sale Pazzaglia su calcio d'angolo ma il suo stacco di testa fa terminare la palla sul fondo. Al 25° la svolta dell'incontro su una rimessa laterale della Poliziana, il Chiusi cattura palla a centrocampo con Pazzaglia e apertura sulla destra per Feri e da questi per il velocissimo Lorenzo Spadea che giunto nei pressi della bandierina viene chiuso in fallo laterale. Dalla rimessa a lunga gittata, il colpo di testa di Pellegrini che gira a rete beffando Neri con una parabola imprendibile. Alla mezz'ora il Città di Chiusi può piazzare il colpo del k.o. con una Poliziana nettamente frastornata, il colpo di testa di Pucci che colpisce sotto la palla disegna una parabola che manda la sfera a stamparsi sulla parte superiore della traversa. Il calvario di Grazi e compagni continua al 33° quando Lorenzo Spadea si inserisce tra la linea difensiva e di centrocampo della Poliziana involandosi verso il fondo, palla al centro e conclusione di Pucci ma Neri salva. La Poliziana si rivede con Nigi al 37° ma la sua conclusione da posizione molto defilata viene controllata da Toppi in corner. Nella ripresa il tema principale è la ricerca del pareggio della Poliziana che attacca senza sosta pur non creando molte opportunità da rete. I locali si difendono con ordine e cercano il raddoppio in contropiede. Al 54° cross basso di Bernetti imbeccato da Nasorri, sul secondo palo Rosadini in scivolata non ci arriva per la deviazione in porta. Due minuti dopo ci prova Nigi ma Toppi di piede respinge. Nuovo tentativo di Rosadini al 65° ma anche in questo caso non piazza il tapin. Al 70° la grande occasione di Casini, entrato a pochi minuti dall'inizio della ripresa al posto di Severini, scatto poderoso in area, la palla corre verso il portiere ma il numero venti di Bindi riesce lo stesso ad arrivarci, Toppi chiude lo specchio della porta e sventa. Al 75° ci prova Alessandro Palazzini dalla distanza ma il portiere controlla. 87° entra D'Antonio per Rosadini e il giovane prova a togliere le castagne dal fuoco ma la sua fiondata non centra lo specchio della porta. Allo scadere conclusione di Casini ma la difesa del Città di Chiusi non si lascia sorprendere. Adesso due partite in casa per la Poliziana che non deve assolutamente lasciarsi demoralizzare.
Giancarlo Rubechini

COPPA TOSCANA – 1° TURNO – 02/09/2018

POLIZIANA – VOLUNTAS = 4 – 0
POLIZIANA: Pelliccione, Benigni (66° D’Antonio), Santoni, Trabalzini, Milanesio, G. Palazzini, Nasorri, A. Palazzoni (53° Casini), Rosadini (61° Buracchi), Nigi (74° Domenichelli), R. Bernetti (70° Severini)
A disposizione: Neri, Grazi, Rosignoli, Ingrande
Allenatore: Bindi
VOLUNTAS: Bastreghi, Ruzzolini (77° Bronzi), Perugini (51° Botarelli), Lorenzini, S. Bernetti, Giannini (74° Brandini), Gupi, Dyla, Schiano (69° Felici), Rinaldi, Maio
A disposizione: Bartoli, Bove, Paesano, Maramai
Allenatore: Paesano
Arbitro: Petrakis di Siena
Reti: 4° e 45° R. Bernetti, 37° Nasorri, 69° Casini
Note: ammoniti 59° Maio, 90° S. Bernetti per gioco falloso; recuperi: 2’+4’

MONTEPULCIANO – Avvio ufficiale di stagione positivo per la Poliziana che in gara uno del primo turno del triangolare di coppa rifila un perentorio 4-0 alla Voluntas Trequanda, mettendo in ghiaccio il risultato già nel corso dei primi quarantacinque minuti di gioco con la doppietta di Bernetti che va in rete in apertura e chiusura di frazione ed in mezzo la rete di Nasorri. Entra nella ripresa Casini ed è sua la quarta marcatura che porterà la Poliziana a giocare in gara tre mercoledì 26 settembre nel probabilmente decisivo match con il Pienza per il passaggio del turno. La Poliziana sblocca subito il risultato con un bolide di Bernetti al 4° che da fuori area indirizza alla destra di Bastreghi che vola invano in tuffo. All'8° ci prova Nigi ma la palla finisce alta. Per la Voluntas ci prova l'ex Maio al 14° che cerca di sfruttare un cross di Schiano dal fondo ma Pelliccione non ha problemi. Più interessante l'iniziativa degli ospiti al 18° con una triangolazione tra Dyla e Schiano con il primo che si porta fin nei pressi dell'area di porta ma la difesa fa scudo e sventa. Verso la mezz'ora accelerazione della Poliziana con un tiro formidabile da posizione defilata di Rosadini che tuttavia trova Bastreghi ben piazzato. Al 37° la Poliziana raddoppia con un rasoterra di Nasorri che raccoglie un corto passaggio di Alessandro Palazzini e infila per la seconda volta la rete rossoblu. Nasorri ci prende gusto ed al 44° opera una nuova conclusione, questa volta su assist di Nigi ma il pallone sfila a lato del secondo palo. Sul finire del tempo regolamentare Bernetti raccoglie palla, si incunea nell'area di rigore trequandina e porta a tre le reti della Poliziana mandando i suoi al riposo con un rassicurante risultato. Poco da raccontare per quanto riguarda la ripresa che vede una nuova conclusione di Bernetti per la Poliziana al 51° troppo centrale. Dopo un corner senza esito per il Trequanda, su ribaltamento di fronte al 64° Bastreghi esce a vuoto ma né Nigi né Bernetti ne approfittano. Ci pensa Casini al 69° a sfruttare un difettoso colpo di testa del centrale del Trequanda e battere inesorabilmente Bastreghi per il definitivo 4-0. Al 75° D'Antonio appena entrato cerca il gol al volo raccogliendo un passaggio in profondità ma la palla termina di poco alta. Nel finale c'è posto per qualche giocata del Trequanda ma il gol della bandiera non arriva.
Giancarlo Rubechini

 *Testo aggiornato al 01 Maggio 2019 

FSSFDSFFDSDSF